Labyrinth, trovato il regista per il sequel del film con David Bowie

Cinema
©Fotogramma
Labyrinth

Un cult degli anni ’80 tornerà al cinema. Non sarà però un vero sequel, bensì una nuova storia connessa al mondo fantastico di Jareth

“Labyrinth – Dove tutto è possibile” è un celebre film con protagonisti David Bowie e Jennifer Connelly. Un cult che ha sempre avuto la propria schiera di fan, ma che negli anni ha visto aumentare enormemente la propria fama. Il seguito è aumentato nei decenni e, ben 34 anni dopo l’arrivo al cinema, inizia la produzione di un sequel. Le voci si inseguono ormai da molti anni ma ora pare che la TriStar Pictures abbia individuato il regista per questo progetto.

Per il ruolo è stato scelto Scott Derrickson, noto al grande pubblico per aver diretto “Doctor Strange”. Per quanto riguarda la sceneggiatura invece è stata scelta Maggie Levin, nota per gli script di “Into the Dark” e “My Valentine”.

Stando a quanto riportato da “Deadline”, non si tratterebbe però di un vero e proprio sequel. Al pubblico verrà proposta una nuova storia, che però sarà connessa allo stesso universo narrativo del film originale. Vi saranno però sviluppi e intrecci totalmente originali. In un periodo nel quale i remake live-action vanno per la maggiore, puntando sull’effetto nostalgia, stavolta si punta su qualcosa di differente. Proporre qualcosa di nuovo può essere un rischio calcolato, che il pubblico potrebbe apprezzare, a patto di tener testa al valore del primo film.

Negli anni ’80 David Bowie parlò in questi termini del film: “Ho adorato la magia e il mistero. Sia io che Jim Henson e George Lucas sapevamo che avrei interpretato Jareth”. Henson ha spiegato al tempo d’aver pensato sarebbe stato divertente portare la musica rock all’interno di un universo fantasy: “Bowie è uno dei migliori, se non il migliore, cantante-attore del momento. È stato seducente, minaccioso e spaventoso”.

Labyrinth, la trama

Il film del 1986 racconta le incredibili avventure della giovane e dolce Sarah. Ha 15 anni e deve far fronte alla separazione dei propri genitori. Questa condizione la sconvolge e conduce a rifugiarsi nel proprio mondo di fantasia, così da sfuggire ai problemi che ogni giorno la affliggono.

Il padre le chiede una sera di fare da babysitter al suo piccolo fratellino ma le cose vanno per il peggio rapidamente. Esasperata, Sarah desidera che un’orda di Goblin lo porti via. In breve ecco apparire il tremendo Jareth, Re dei goblin, che rapisce suo fratello e svanisce nel nulla. Sarah è pronta a rimediare e farà di tutto per ritrovare il piccolo.

Jareth la spinge a superare l’intricato labirinto che la condurrà al suo regno. Le concede tredici ore per riottenere quanto le è stato portato via. Sulla strada per raggiungere Jareth però incontrerà numerosi personaggi strampalati: lo gnomo Gogol, che le fornisce indicazioni, il bestione Bubo, che può parlare con i sassi, e Sir Didymus, coraggioso yorkshire che cavalca un cane ed è a guardia di un ponte. Insieme dovranno superare numerose prove.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.