La quarantena del supereroe Marvel Spider-Man. VIDEO e QUIZ

Cinema

Floriana Ferrando

L’emergenza coronavirus colpisce tutti, anche i supereroi. Così qualcuno si è divertito ad immaginare la quotidianità dell’Uomo Ragno fra le mura domestiche. GIOCA CON NOI E RISPONDI AL QUIZ

Nessun muro da scalare, nessun tetto di grattacielo da raggiungere. Anche l’Uomo Ragno ha dovuto mettere in stand by le sue imprese eroiche, rimanendo confinato in casa a causa della pandemia (AGGIORNAMENTI  - SPECIALE - MAPPA).

 

Il coronavirus frena le produzioni di Hollywood (oltre a rischiare di cambiarne definitivamente l’approccio alle scene di intimità sul set) e anche il sequel di Far From Home e Spider-Man: Un nuovo universo sono in ritardo, con il solo-movie interpretato da Tom Holland posticipato a novembre 2021 e l’altro titolo all’autunno del 2022. Dato che è difficile coniugare supereroi e smart working, Peter Parker come avrà ingannato il tempo libero fra le mura domestiche? 

La quarantena dell’Uomo Ragno

Abbiamo visto come le star della spettacolo hanno trascorso la reclusione, ma cosa combinano i personaggi di fumetti e comic-movie? A scoprirlo ci pensa Tom Jauncey, che su Instagram ha condiviso una serie di 30 video con l’Uomo Ragno per protagonista. Jauncey è un un fotografo e regista di viaggi che - racconta sul social per immagini - nel corso della quarantena è stato morso da un ragno e ora “qualcosa di strano gli sta accadendo": attraverso il progetto Quarantine Spider-Man, l’utente offre uno sguardo su come potrebbe essere la vita di Peter Parker e del suo alter ego se fosse stato costretto in casa per settimane, attraverso una serie di cortometraggi. Una selezione dei video è disponibile su Instagram, mentre su TikTok si possono trovare i contenuti al completo. 

Il video progetto social

“Mi sono divertito così tanto a farlo! Mi ha dato nuova energia, mi ha dato uno sbocco creativo”, spiega Tom Jauncey online. Così ecco Spider-Man passeggiare sul cornicione della terrazza di casa, dedicarsi alle faccende domestiche, leggere, annoiarsi sul letto sparando le sue ragnatele contro il soffitto, mangiare grandi quantità del suo piatto preferito, la pizza, e persino allenarsi, con tanto di scaldamuscoli e fascetta sulla fronte, con l’aiuto di un video tutorial. Ecco, poi, il lato più intimo di Peter Parker che piange sotto la doccia, con il brano Sunflower di Post Malone a fare da colonna sonora. Il primo video include un omaggio a Into the Spider-Verse: avete guardato bene cosa sta leggendo l’Uomo Ragno?

C’è anche Venom

Se per Spider-Man la quarantena è una vera noia, che ne sarà di Venom? Tom Jauncey ha pensato di aprire la sua video-narrazione ad un altro personaggio dei fumetti. Per presentare Eddie Brock è sceso sotto casa insieme a due collaboratori, nel bel mezzo di Times Square (“Alle tre di notte, il momento più sicuro per garantire il distanziamento sociale”): perché proprio Venom? L’atmosfera spettrale della città in queste notti di quarantena, spiega il fotografo, è sembrata perfetta per il personaggio interpretato al cinema da Tom Hardy: “Ho provato una sensazione così strana vedendo la piazza affollata e piena di luci che attraversavo ogni giorno, oggi completamente vuota e silenziosa. Questa immagine mi ha riportato alla memoria l'uragano Sandy, quando New York è rimasta senza corrente e Manhattan è diventata una città fantasma. Atmosfera inquietante perfetta per introdurre Venom!”. I Marvel Studios sono stati costretti a posticipare a giugno 2021 anche l’uscita di Venom 2, in origine atteso per il prossimo ottobre.

 

RISPONDI AL QUIZ: Riconosci i film della saga di Spider-Man a partire da una scena?

(se non visualizzi il contentuo interattivo CLICCA QUI)

 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24