Il Primo Natale, la trama del film

A partire dal 12 dicembre 2019 arriva al cinema Il Primo Natale, il settimo film del duo comico siciliano Ficarra e Picone

Il 12 dicembre 2019 Ficarra e Picone portano al cinema il loro settimo film, Il Primo Natale. Una commedia a tema natalizio, com’è facile intuire dal titolo, per allietare il periodo delle festività. Protagonisti e registi, i due comici palermitani tornano in sala dopo il grande successo de L'ora legale, che nel 2017 ha rappresentato il miglior risultato al botteghino della loro carriera sul grande schermo.

Il Primo Natale, la trama

Il film è ambientato principalmente nell’Anno Zero ma la trama non si sviluppa fin da subito nel passato. I due protagonisti si muovono infatti nel presente, interpretando personaggi alquanto differenti l’uno dall’altro. Si tratta infatti di un ladro e un sacerdote. Il duo sfrutta la tecnica del viaggio nel tempo per avviare la trama vera e propria del loro settimo film. Entrati in un campo infatti i due si ritrovano a uscirne in un’altra epoca. Vengono catapultati in quello che sembra un universo parallelo, inseriti in una comunità in piena rivolta. Tutti devono fare i conti con il censimento, il che fa scattare una velata analisi politica sulla società odierna, ma soprattutto con la mania omicida di Massimiliano Popolizio, che interpreta il temibile Erode.

I due dovranno mettere da parte le proprie differenze e rimboccarsi le maniche. Mancano infatti pochissimi giorni al primo vero Natale della storia. La nascita di Cristo è dietro l’angolo e loro sono i soli a saperlo. Si mettono dunque sulle tracce di Giuseppe e Maria, una volta compresa l’epoca nella quale si trovano. Diventano di fatto gli organizzatori ufficiali della natalità, che tentano di ricreare secondo la tradizione religiosa cattolica tramandata nei secoli. Aiuteranno questa famiglia disperata a trovare un luogo dover poter trascorrere la notte e dare alla luce Cristo. Al tempo stesso mirano a chiedere un miracolo alla Vergine Maria, che sperano possa rispedirlo nel loro tempo. Non prima però d’aver imparato a credere di più nei miracoli, realizzando una fiaba moderna e mai blasfema.

Il Primo Natale, il successo di Ficarra e Picone

Il Primo Natale giunge al cinema due anni dopo L'ora legale, vera e propria hit italiana del 2017, che ha confermato la potenza comica del duo siciliano. Ficarra e Picone, con il compito di superare o quantomeno eguagliare il risultato precedentemente ottenuto, hanno deciso di puntare su qualcosa di totalmente nuovo per i loro standard. Il Primo Natale li catapulta infatti in un’ambientazione insolita, mettendosi alla prova con una commedia fuori dai canoni nostrani. Un film per la famiglia che tenta di ampliare gli orizzonti della loro filmografia.

Si dice dunque addio al percorso più familiare e, per certi versi, sicuro della loro commedia tipica. Ci si mette infatti alla prova con un'operazione che porta con sé una serie di ostacoli tecnici, dalla scelte delle location alle scenografie, fino ai costumi. Un vero e proprio kolossal comico, che ha previsto un costo superiore ai 10 milioni di euro. Basti pensare che le riprese sono state effettuate principalmente in Marocco. Per la precisione il set è stato allestito in una delle location più celebri del luogo, Ouarzazate.

25 FILM DA NON PERDERE IN ATTESA DEL NATALE