Un giorno di pioggia a New York, la trama del film

Cinema

Al cinema dal 28 novembre 2019, giunge in sala con un anno di ritardo Un giorno di pioggia a New York, nuovo film di Woody Allen

Un giorno di pioggia a New York è il nuovo film di Woody Allen, che giunge in sala in Italia il 28 novembre 2019. Una commedia sentimentale che regala 92 minuti di spettacolo agli appassionati del genere, con un cast giovane e talentuoso. Basti pensare ai due protagonisti, Timothée Chalamet ed Elle Fanning, rispettivamente classe 1995 e 1998.

Un giorno di pioggia a New York, la trama

Il film si concentra su una giovane coppia innamorata, composta da Gatsby, interpretato da Timothée Chalamet, e Ashleigh, interpretata da Elle Fanning. Lei è riuscita a ottenere un’intervista con Roland Pollard, celebre regista in crisi, il che la spinge a New York, seguita dal suo ragazzo. Gatsby non avrebbe mai perso la chance di tornarvi, considerando come sia innamorato di questa città. Per lei invece si tratta della prima volta fin dai tempi dell’infanzia.

Il viaggio di lavoro si tramuta nell’opportunità di trascorrere un fine settimana nella Grande Mela, lasciandosi ammaliare dai suoi scorci. L’intervista di Ashleigh però coincide con la sfarzosa festa organizzata dai ricchi genitori di Gatsby, con i quali lui non ha un grande rapporto. Lui l’accompagna all’albergo per l’intervista e prendono appuntamento per pranzare insieme. La giornalista in erba è entusiasta all’idea di incontrare il regista, che ha deciso di farne un regalo, rivelandole un enorme scoop. Lei è dunque costretta ad annullare il pranzo con Gatsby, il che rappresenta il primo passo verso la totale rovina dei loro piani.

Il maltempo non dà loro tregua e tutta una serie di situazioni assurde iniziano a susseguirsi, mettendo i bastoni tra le ruote ai due che intendevano stare insieme e godere del proprio amore. Lei, attratta dallo scoop, boicotta l’invito del fidanzato, che era pronto a presentarla ai suoi genitori. Si ritrova così lontana da Gatsby, trascorrendo del tempo con Francisco Vega, divo sudamericano. Gatsby invece sarà al fianco di Shannon (Selena Gomez), giovane seducente che lo porterà a riflettere sul suo rapporto.

Un giorno di pioggia a New York, cosa sapere

Si tratta del quarantanovesimo film diretto da Woody Allen, che ha dovuto fronteggiare non pochi ostacoli in fase di produzione. Il regista è stato infatti totalmente travolto dal movimento “MeToo”. Basti pensare al fatto che il film è stato girato in realtà negli ultimi mesi del 2017 ed era previsto al cinema nel 2018.

Una volta concluse le riprese si è però compreso come le tempistiche non sarebbero state rispettate, pur non preventivando un ritardo di ben un anno. Mia Farrow è tornata a far sentire duramente la propria voce, accusando Woody Allen di molestie nei confronti della figlia adottiva Dylan Farrow. Accuse giunte in tribunale anni fa, con il regista risultato innocente. Le polemiche però non accennano a volgere al termine, con alcuni protagonisti del film, come Timothée Chalamet e Selena Gomez, che si sono dissociati dal regista, in maniera più o meno diretta. Temendo un fiasco, la casa di produzione ha impedito l’uscita in sala, spingendo Allen a intentare causa. Un processo lunghissimo per un film particolarmente atteso dagli accaniti fan dell’autore.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.