I migliori film di Valeria Bruni Tedeschi

Cinema
Valeria-Bruni-Tedeschi-Aspromonte

Giovedì 21 novembre esce nelle sale Aspromonte: La terra degli ultimi di Mimmo Calopresti, con un cast eccezionale capitanato da Valeria Bruni Tedeschi. Ecco i migliori film dell’apprezzatissima attrice.

Valeria in viaggio nella Terra degli ultimi

Giovedì 21 novembre Mimmo Calopresti porta nelle sale il suo più recente film, Aspromonte: La terra degli ultimi, che racconta con toni da favola amara la storia di Africo, paesino calabrese tagliato fuori dal progresso, in cui arriva Giulia, una maestra di Como intenzionata ad aiutare chi ne ha davvero bisogno.

Questa è interpretata da una delle più apprezzate attrici italiane, ovvero Valeria Bruni Tedeschi, che è accompagnata da una serie di talenti nostrani come Marcello Fonte, giunto alla ribalta come protagonista del pluripremiato Dogman, Fabrizio Gifuni e Sergio Rubini.

Aspromonte: La terra degli ultimi, che racconta dei tentativi degli abitanti di Africo di collegare il paese dimenticato alla più moderna marina nonostante l’opposizione dei politici locali e della criminalità organizzata, ha tutte le carte in regola per fare breccia nei cuori del pubblico e soprattutto per entrare nell’elenco dei migliori film con Valeria Bruni Tedeschi: ecco gli altri, riportati in ordine di uscita.

I migliori film di Valeria Bruni Tedeschi

La seconda volta

Anno: 1995
Genere: drammatico
Regia: Mimmo Calopresti
Cast: Valeria Bruni Tedeschi, Nanni Moretti, Valeria Milillo, Roberto De Francesco

L’elenco dei migliori film di Valeria Bruni Tedeschi non può che aprirsi con la pellicola che l’ha imposta all’attenzione internazionale, grazie al passaggio a Cannes e alla vittoria ai David di Donatello come Miglior attrice, inaugurando inoltre la lunga e fortunata collaborazione con il regista Mimmo Calopresti. Qui Valeria è Lisa, una terrorista che ha scontato il carcere ed ora è in semilibertà, per avere cercato di uccidere un professore universitario. Questi, ancora in riabilitazione per la pallottola ricevuta nel cranio, la vede un giorno per strada e, riconosciutala, decide di approcciarla.

 

 

 

La parola amore esiste

Anno: 1998
Genere: drammatico
Regia: Mimmo Calopresti
Cast: Valeria Bruni Tedeschi, Fabrizio Bentivoglio, Mimmo Calopresti, Gérard Depardieu, Valeria Milillo

Seconda collaborazione con Calopresti e seconda vittoria ai David. Valeria Bruni Tedeschi interpreta Angela, una trentenne piena di ansie e paure, che frequenta assiduamente lo studio di uno psicanalista (interpretato dallo stesso regista). Nello stesso edificio abita un insegnante di violoncello, di cui lei si innamora, cominciando a seguirlo e a scrivergli lettere anonime. Ma lui si convince che a mandargliele sia una sua allieva.

È più facile per un cammello…

Anno: 2003
Genere: drammatico
Regia: Valeria Bruni Tedeschi
Cast: Valeria Bruni Tedeschi, Chiara Mastroianni, Jean-Hugues Anglade, Yvan Attal, Emmanuelle Devos

Tra i migliori film di Valeria Bruni Tedeschi deve per forza di cose anche figurare il suo notevole esordio alla regia, che dimostra una volta di più la versatilità di questo autentico talento. Valeria interpreta anche la protagonista Federica, una ragazza di buona famiglia, fidanzata con un professore. Tutto sembra noiosamente destinato ad andare nel migliore dei modi, ma un giorno lei comincia a mettere in discussione le proprie scelte.

Viva la libertà

Anno: 2013
Genere: drammatico
Regia: Roberto Andò
Cast: Toni Servillo, Valeria Bruni Tedeschi, Valerio Mastandrea, Michela Cescon, Anna Bonaiuto

Toni Servillo è Enrico, un esperto politico di centrosinistra, che sembra però aver perso il mordente di un tempo. Alla vigilia delle elezioni in cui in molti lo vedono perdente, decide di scomparire per recarsi a Parigi, a trovare la sua ex fiamma Danielle. I suoi compagni di partito sono nel panico, ma il suo braccio destro ha un’idea: sostituirgli il fratello gemello Giovanni. Il piano, però, si rivelerà problematico, perché quest’ultimo è un eccentrico intellettuale le cui idee sono diametralmente opposte rispetto a quelle di Enrico.

Il capitale umano

Anno: 2014
Genere: drammatico
Regia: Paolo Virzì
Cast: Fabrizio Bentivoglio, Valeria Bruni Tedeschi, Fabrizio Gifuni, Valeria Golino, Matilde Gioli, Luigi Lo Cascio

La prima volta con Paolo Virzì, ed è subito un successone, tanto che per Valeria torna la soddisfazione del David di Donatello come Miglior attrice protagonista. Nella pellicola che intreccia una serie di storie differenti, interpreta Carla, annoiata moglie di un imprenditore di successo, che passa il tempo spendendo soldi e cerca un senso nel salvataggio di uno storico teatro.

La pazza gioia

Anno: 2016
Genere: drammatico/commedia
Regia: Paolo Virzì
Cast: Valeria Bruni Tedeschi, Micaela Ramazzotti, Marco Messeri, Valentina Carnelutti, Anna Galiena

Bis con Paolo Virzì e bis ai David di Donatello, con tanto di vittoria in coppia con la coprotagonista Micaela Ramazzotti ai Nastri d’argento. Le attrici interpretano Beatrice e Donatella, due donne diametralmente opposte, che stringono amicizia in una comunità per donne afflitte da disturbi mentali. La prima, logorroica e manipolatrice, finge di essere una donna importante, finita lì per errore; la seconda, introversa e con istinti autodistruttivi, ha perso la custodia del figlio.

 

 



 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24