Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità, i tormenti interiori del pittore su Sky Cinema

Inserire immagine

Sabato 31 agosto alle 21.15 Sky Cinema Due trasmette i tormenti interiori del pittore Vincent Van Gogh: Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità . Il film ha ottenuto 1 candidatura a Premi Oscar, 1 candidatura a Golden Globes, 1 candidatura a Critics Choice Award ed è stato premiato al Festival di Venezia.

Willem Dafoe, premiato con la Coppa Volpi al Festival di Venezia 2018 e candidato agli Oscar 2019, è Vincent van Gogh nel film biografico diretto da Julian Schnabel (Lo scafandro e la farfalla) in onda su Sky Cinema Due sabato 31 agosto alle 21.15. Van Gogh - Sulla soglia dell'eternità parla della vita del celebre pittore, tra tormenti artistici, l’amicizia con Paul Gauguin (Oscar Isaac) e il sostegno ricevuto dal fratello Theo (Rupert Friend).

È di sole che ha bisogno la salute e l'arte di Vincent van Gogh, insofferente a Parigi e ai suoi grigi. Confortato dall'affetto e sostenuto dai fondi del fratello Theo, Vincent si trasferisce ad Arles, nel sud della Francia e a contatto con la forza misteriosa della natura. Ma la permanenza è turbata dalle nevrosi incalzanti e dall'ostilità dei locali, che biasimano la sua arte e la sua passione febbrile. Bandito dalla casa gialla e ricoverato in un ospedale psichiatrico, lo confortano le lettere di Gauguin e le visite del fratello. A colpi di pennellate corte e nervose, arriverà bruscamente alla fine dei suoi giorni.

Ad appassionare il regista Julian Schnabel è quello che rivela la relazione tra il pittore olandese e Paul Gauguin, tra l'artista dei girasoli bruni e il suo tempo. Trasportato come Van Gogh dalla luce della Provenza, Schnabel coglie quel passaggio folgorante di cui non resta niente ad Arles, alcun quadro, alcun edificio a parte un modesto impasse intitolato a suo nome. Tutta la storia di Van Gogh, come quella di Gauguin, è segnata dal destino, marcata dall'insuccesso, l'incomprensione e alla fine l'isolamento.