I migliori film di Hannah Murray

Hannah Murray
@Getty Images

Da “God Help the Girl” a “Detroit”, i migliori film di Hannah Murray, protagonista al cinema con “Charlie Says

Dopo l’anteprima al Festival Internazionale del Cinema di Venezia del 2018, arriva il 22 agosto nelle sale italiane “Charlie Says”, film diretto da Mary Harron e che vede come protagonista Hannah Murray. L’attrice inglese, nata nel 1989, ha raggiunto il successo con il teen drama “Skins” che le è valso anche un premio BAFTA. Dal 2012 al 2019 ha partecipato anche alla serie “Il Trono di Spade” dove ha interpretato il ruolo di Gilly. Originaria di Bristol, l’attrice è stata membro del Bristol Old Vic Young Company. I genitori lavorano alla Bristol University, il padre è un professore mentre la madre è ricercatrice. Ha debuttato a teatro nel 2008 con “That Face” e ha ottenuto la sua prima piccola parte al cinema nel film “Bruges”. Un inizio sfortunato per lei dato che le scene sono state poi tagliate nella versione finale uscita nelle sale. Durante gli anni da interprete de “Il Trono di Spade” ha recitato anche in “Martine” ottenendo anche una nomination all’Off West End Award. Nel 2015 ha vinto un premio al Tribeca Film Festival per il suo ruolo nel film “Bridgend”. In attesa di vederla al cinema in “Charlies Says”, ecco i migliori film della carriera di Hannah Murray:

  • God Help the Girl (2014)
  • Bridgend (2015)
  • The Chosen (2016)
  • Detroit (2017)

God Help the Girl (2014)

Diretto da Stuart Murdoch del duo Belle and Sebastian, “God Help the Girl” racconta la storia di Eva che scappa dall’ospedale psichiatrico dove è in cura per anoressia. Il suo desiderio è di raggiungere Glasgow per diventare una musicista. Incontra James, un bagnino e aspirante cantautore, che le fa conoscere Cassie. L’amicizia tra i tre sarà l’inizio del viaggio che li porterà a conquistare finalmente un palco.

Bridgend (2015)

Diretto da Jeppe Rønde, il film parla dell'adolescente Sara che arriva con il padre in un piccolo villaggio nella contea di Bridgend. Il luogo è teatro da tempo di numerosi suicidi giovanili. Sara si innamora di un giovane del posto, mentre il padre poliziotto cerca di capire le ragioni dietro alle tante morti.

The Chosen (2016)

Jacques Mornard arriva in Messico nel 1940 con l’intento di raggiungere la sua ragazza. In realtà il suo obiettivo è quello di uccidere Leon Trotsky. L’uomo è un agente segreto dell’Unione Sovietica.

Detroit (2017)

Diretto da Kathryn Bigelow e scritto da Mark Boal (alla loro terza collaborazione), il film narra gli scontri di Detroit del 1967 avvenuti dal 23 al 27 luglio. All’epoca dei fatti la polizia aveva scatenato tutto intervenendo in un bar privo di licenza. Alla fine furono 43 i morti, 1.189 feriti, oltre 7.200 arresti e più di 2.000 edifici distrutti. In piena epoca delle battaglie per i diritti civili degli afroamericani, un ragazzo di colore viene ucciso con un colpo alle spalle dal poliziotto bianco Krauss. L’episodio crea scompiglio in città e Larry e il suo gruppo musicale non riescono più ad esibirsi. A causa degli scontri i membri si separano e dovranno fare i conti con incontri ed episodi che cambieranno la loro vita.