I migliori film di Antonio Banderas

Antonio Banderas
@Getty Images

L’attore spagnolo si è guadagnato un posto di tutto rispetto anche a Hollywood, recitando in oltre 80 pellicole. I migliori film di Antonio Banderas

Antonio Banderas: le foto più belle dell’attore

È il protagonista dell’ultimo film di Pedro Almodovar, “Dolor y gloria”, in cui interpreta l’alter-ego del regista: Antonio Banderas è stato capace di diventare non solo uno dei più grandi attori spagnoli, ma di conquistare anche Hollywood. Cresciuto in una famiglia modesta e con il sogno di diventare un calciatore, ha dovuto ricostruire il proprio futuro a causa di un brutto incidente al piede, che gli ha stroncato la carriera sportiva ma - inaspettatamente - gli ha aperto le porte di quella cinematografica. Scoperto da Pedro Almodovar, Antonio Banderas debutta proprio in uno dei primi film del regista, “Labirinto di passioni”, del 1982. In seguito, il sodalizio proseguirà con grande fortuna e successi per entrambi. Arrivato a Hollywood, Banderas si fa apprezzare come attore poliedrico e versatile. Tra i film di maggiore successo a cui ha preso parte, ricordiamo “Philadelphia” accanto a Tom Hanks, il musical “Evita”, in cui recita e canta con Madonna, “Two much”, che gli ha permesso di lavorare con Melanie Griffith, che sarebbe diventata poi sua moglie. Abbiamo selezionato alcuni dei migliori film di Antonio Banderas:

  • Légami!
  • Donne sull’orlo di una crisi di nervi
  • Intervista col vampiro
  • Desperado
  • La maschera di Zorro
  • Two much - Uno di troppo
  • La pelle che abito
  • Il 13° guerriero

Légami! (1989)

Pur non essendo il film più convincente di Pedro Almodovar, “Légami” è senza alcun dubbio uno dei più interessanti del cineasta spagnolo. Banderas è Ricky, un giovane orfano che viene dimesso da un ospedale psichiatrico e sequestra nel proprio appartamento Marina (Victoria Abril), una pornostar di cui è invaghito. Lei all’inizio si ribella, ma poi si lascia travolgere dalla passione. Tipiche ambientazioni almodovariane e un’ottima prova per Antonio Banderas.

Donne sull’orlo di una crisi di nervi (1988)

L’anno precedente, Banderas era stato tra i protagonisti del film corale “Donne sull’orlo di una crisi di nervi”, sempre di Pedro Almodovar. L’attore è Carlos, il figlio di Ivan, ex fidanzato della protagonista, Pepa. Il film è considerato la migliore commedia della cinematografia del regista spagnolo. Vincitore di 5 premi Goya su 16 candidature e nomination agli Oscar come miglior film straniero.

Intervista col vampiro (1994)

Uno dei primi film del nuovo corso hollywoodiano di Antonio Banderas, versione cinematografica del romanzo omonimo di Ann Rice. Diretto da Neil Jordan, è la storia di due vampiri americani di New Orleans: giovani, belli e bisessuali. Una fiaba dark che viene considerata un capolavoro del genere. Protagonisti, oltre a Banderas, Brad Pitt, Tom Cruise e Christian Slater, che prese il posto di River Phoenix, scomparso poco prima dell’inizio delle riprese e a cui è dedicato tutto il film.

Desperado (1995)

L’anno successivo, l’attore è protagonista assoluto di “Desperado” di Robert Rodriguez. Sequel di “El Mariachi”, il film vede Banderas nei panni del Mariachi, un ex musicista disilluso, che non può più suonare la chitarra e vive solo per vendicarsi di Buch. Accanto a lui, Steve Buscemi e Salma Hayek.

La maschera di Zorro (1998)

L’ennesimo film con protagonista il cavaliere mascherato, che qui ha il doppio volto di Antonio Banderas e Anthony Hopkins. Nel cast, anche Catherine Zeta Jones e Stuart Wilson. Girato quasi interamente in Messico, il film è stato diretto da Martin Campbell. Antonio Banderas si è aggiudicato 1 European Film Award come miglior attore e la nomination ai Golden Globe.

Two much - Uno di troppo (1996)

Tratta da un romanzo di Donald E. Westlake, la commedia “Two much - Uno di troppo” di Fernando Trueba ha letteralmente cambiato la vita di Antonio Banderas. Sul set del film, l’attore incontra Melanie Griffith e se ne innamora. I due resteranno sposati dal 1996 al 2015 e avranno una figlia, Stella. Nella pellicola, Banderas è Art Dodge, un gallerista in crisi che vive di espedienti cercando di vendere quadri di poco valore a donne ricche e vedove. Per la sua interpretazione, ottiene una nomination ai premi Goya.

La pelle che abito (2011)

“La pelle che abito” segna il ritorno di Antonio Banderas in un film diretto da Pedro Almodovar. Adattamento del romanzo “Tarantola” di Thierry Jonquet, è una storia di amore travolgente e ossessivo. Banderas è un chirurgo plastico che, dopo la morte della moglie, si dedica alla creazione di una pelle artificiale sensibile alle carezze umane.

Il 13° guerriero (1999)

John McTiernan dirige Antonio Banderas in una delle sue interpretazioni più convincenti. Nel 922 d.C. Ahmad ibn Fadlan, poeta alla corte di Baghdad, è costretto ad arruolarsi con dodici guerrieri vichinghi per difendere il re normanno Hrothgar contro un'orda di Wendol, cannibali tatuati e cacciatori di teste, travestiti da orsi o cinghiali.