I film di Jennifer Lawrence per cui è stata candidata agli Oscar

Jennifer Lawrence
@Getty Images

Vincitrice del premio Oscar per l'interpretazione nel film "Il lato positivo". A soli 28 anni Jennifer Lawrence ha già collezionato quattro candidature

Sono già quattro le nomination agli Oscar per Jennifer Lawrence. Un bottino straordinario per un’attrice che ha soli 28 anni. Tra queste candidature, c’è anche una vittoria nel 2013 grazie al film “Il lato positivo – Silver Linings Playbook”, un riconoscimento meritatissimo per una delle artiste più talentuose degli ultimi anni. Una carriera subito in grandissima ascesa con oltre 20 film e iniziata nel 2008 con i film “The Poker House” e “The Burning Plain - Il confine della solitudine” per il quale ha vinto il Premio Marcello Mastroianni alla 65esima Mostra internazionale d'arte cinematografica di Venezia. Bastano solo tre anni a Jennifer Lawrence per essere candidata per la prima volta agli Oscar. La nomination arriva per il film “Un gelido inverno”, mentre l’ultima invece è arrivata con “Joy” nel 2015. Ecco tutte le interpretazioni che le hanno permesso di conquistare la candidatura dell’Academy Award.

  • Un gelido inverno
  • Il lato positivo - Silver Linings Playbook
  • American Hustle - L’apparenza inganna
  • Joy

Un gelido inverno (2010)

Diretto da Debra Granik, “Un gelido inverno” è l’adattamento cinematografico dell'omonimo romanzo di Daniel Woodrell. Il film racconta la storia di Ree Dolly, una diciassettenne che vive in condizioni disagiate in una sperduta località del Missouri, prendendosi cura dei suoi fratelli e della madre malata. La protagonista è ovviamente interpretata da Jennifer Lawrence che a 20 anni riceve la sua prima candidatura agli Oscar come migliore attrice. È la terza più giovane ad esser stata nominata per la categoria.

Il lato positivo – Silver Linings Playbook (2012)

Una delle sorprese più interessanti del 2012 è “Il lato positivo – Silver Linings Playbook”, commedia diretta da David O. Russell con Bradley Cooper, Jennifer Lawrence e Robert De Niro. Sono otto le candidature ai Premi Oscar tra cui quello come miglior attrice. Jennifer interpreta Tiffany Maxwell, una giovane vedova misteriosa e problematica con cui viene in contatto Pat Solitano, un uomo che ha perso tutto (moglie, casa e lavoro) e ritorna a vivere con i suoi genitori. L’incontro cambierà radicalmente le loro vite con Tiffany che aiuterà Pat a riconquistare la moglie, mentre lui dovrà partecipare con lei ad una gara di ballo. L’interpretazione di Jennifer Lawrence è stata talmente apprezzata da permetterle di conquistare il premio Oscar e di vincere anche il Golden Globe oltre a tanti altri riconoscimenti.

American Hustle - L’apparenza inganna (2013)

Il grande successo di “Il lato positivo” spinge David O. Russell a volere Bradley Cooper e Jennifer Lawrence anche in “American Hustle – L’apparenza inganna”, film del 2013. Nel cast anche Christian Bale e Amy Adams. La pellicola racconta gli eventi che portarono l’FBI a dare vita all’operazione Abscam per indagare sulla corruzione dilagante nel Congresso degli Stati Uniti d'America e in altre organizzazioni governative. Premiata con tre Golden Globe e tre BAFTA, il film ha ottenuto ben dieci candidature ai Premi Oscar 2014, senza tuttavia vincere nemmeno un premio. Tra queste c’era anche una nomination come migliore attrice non protagonista per Jennifer Lawrence che interpreta Rosalyn Rosenfeld, una casalinga viziata e manipolatrice.

Joy (2015)

Ancora un film diretto da David O. Russell nel 2015, “Joy”, ispirato alla vita di Joy Mangano, inventrice del Miracle Mop, un mocio per i pavimenti, che ha successivamente costruito un impero. Ancora una volta, l’attrice si trova a recitare accanto a Bradley Cooper e Robert De Niro e, ancora una volta, per la parte riceve una candidatura agli Oscar come miglior attrice, la quarta. Non vince neanche stavolta ma porta a casa un Golden Globe.