Paolo, apostolo di Cristo: gli ultimi giorni di un santo

Paolo, apostolo di Cristo
Paolo, apostolo di Cristo

Mercoledì 17 aprile alle 21.15 va in onda in prima tv su Sky Cinema Uno la cronaca dell’ultimo periodo di vita di Paolo di Tarso, da persecutore di cristiani a militante della fede disposto al martirio.

Ci sono poche figure che hanno segnato la cristianità come quella di Paolo di Tarso. La sua storia è raccontata splendidamente in Paolo, Apostolo di Cristo, film diretto da Andrew Hyatt in prima tv mercoledì 17 aprile alle 21.15 su Sky Cinema Uno.


Il racconto si concentra sul percorso che porta quello che più avanti sarebbe diventato noto come San Paolo, ovvero Saulo di Tarso, nome poi cambiato in Paolo, a diventare da feroce persecutore di cristiani a fervente sostenitore del messaggio di Gesù.


Qui troviamo Luca l’evangelista entrare in segreto a Roma, per raggiungere Paolo all’interno del carcere Mamertino, dove è stato imprigionato da Nerone dietro false accuse. La missione di Luca consiste nel convincere Paolo ad aiutarlo a scrivere un resoconto del suo ruolo nella diffusione del messaggio cristiano (ovvero gli Atti degli apostoli).


Paolo, che nella vita ha subito ogni tipo di traversia, capisce che la sua vita sulla Terra è prossima alla fine. Ma, con l’aiuto di Luca, intende lasciare un segno duraturo del messaggio per cui tanto ha lottato.


Potente, a tratti commovente, Paolo, apostolo di Cristo porta su grande schermo la vita di uno dei grandi personaggi “mitici” del cristianesimo. E riesce a restituire giustizia a questa figura così importante grazie alla bravura dei suoi protagonisti, da James Faulkner nei panni di Paolo a Jim Caviezel in quelli di Luca.