Black Widow, Emma Watson è a un passo dal ruolo di co-protagonista nel film Marvel

Inserire immagine
@Kikapress

Per l’attrice si tratterebbe dell’impegno successivo alla nuova versione cinematografica di «Piccole donne»

Le «Piccole donne» di Hollywood Emma Watson, da quanto la conoscete?

Dopo «Captain Marvel», con protagonista l’'ex-pilota di caccia della U.S. Air Force Carol Danvers, ben presto toccherà a una seconda eroina Marvel debuttare sul grande schermo.

Si tratta di Black Widow, protagonista dell'omonimo blockbuster interamente dedicato alle vicende di Natasha Romanoff, l’agguerrita Vedova Nera a cui - a partire da «Iron Man 2» e fino alla saga degli «Avengers» - ha sempre dato il volto Scarlett Johansson.

L’ipotesi di una co-protagonista

L’ultima novità sulla pellicola riguarda, però, un’eventuale seconda protagonista, chiamata ad affiancare Johansson. Stando a quanto riportato da That Hashtag Show, pare che i produttori abbiano deciso di offrire la parte all’attrice inglese Emma Watson, vista di recente nel live action de «La bella e la bestia», ma diventata celebre per l’indimenticabile ruolo di Hermione Granger nella saga di Harry Potter.

Sempre secondo il sito, pare che la giovane abbia tenuto un provino che avrebbe fatto particolarmente colpo sui produttori. Nonostante questo, il suo nome non è comunque l’unico nella shortlist, che - al momento - comprenderebbe anche Alice Englert, Dar Zuzovsky e Florence Pugh

La presenza di un villain di circa quaranta anni

Pare, inoltre, che a interpretare il villain della pellicola, diretta Cate Shortland, sarà un attore di di etnia mista di circa quaranta anni, definito «duro, pericoloso e misterioso».

Le indiscrezioni emerse dalle audizioni non hanno svelato l'identità del personaggio, ma molti appassionati rivelano possa trattarsi di Red Guardian o Taskmaster, celebri avversari di Vedova Nera nei fumetti Marvel.

Il ruolo precedente in «Piccole donne»

Tornando a Watson, per l’attrice si tratterebbe dell’impegno successivo alla nuova versione cinematografica di «Piccole donne», tratta dal classico di Louisa May Alcott e diretta da Greta Gerwig.

Accanto a lei, chiamata qui a vestire il ruolo di Meg March, gran parte di quelle che sono probabilmente le nuove leve della Mecca del cinema: Saoirse Ronan (Jo March), Eliza Scanlen (Beth March) e Florence Pugh (Amy Curtis March).