Ricomincio da capo, il sequel sarà un videogioco in VR

Cinema
ricomincio-da-capo

A 26 anni di distanza, il cult con Bill Murray avrà un sequel, ma non si tratterà di un film, bensì di un videogame in realtà virtuale.

Ci siamo ormai abituati al fatto che se un film, nel corso degli anni, si è trasformato in un cult, prima o poi qualcuno proverà a realizzare un seguito. Molte volte, purtroppo, con risultati deludenti. La notizia che però è arrivata durante il Groundhog Day, il tradizionale Giorno della Marmotta, è però decisamente differente dal solito.


La data dell’annuncio è stata scelta con cura, perché il sequel in questione è quello di Ricomincio da capo, la commedia diretta da Harold Ramis e interpretata dal suo “collega di Ghostbusters” Billl Murray, che vedeva il protagonista svegliarsi all’infinito nel mattino dello stesso giorno… che non era però un giorno a caso, bensì il sovracitato Giorno della Marmotta.


Il sequel di Ricomincio da capo non sarà però un film, bensì un videogioco in realtà virtuale. Sviluppato da Tequila Works e MWM Immersive e distribuito da Sony Pictures Virtual Reality, Groundhog Day: Like Father Like Son sarà infatti giocabile in VR su console Playstation.

Il sottotitolo, traducibile in italiano come “tale padre, tale figlio”, non è certo casuale, perché i giocatori si dovranno calare nei panni di Phil Connors Jr., figlio del personaggio interpretato da Bill Murray nel film. Anche a lui toccherà la stessa sorte del padre, per cui si risveglierà ogni giorno lo stesso giorno nella cittadina di Punxsutawney, Pennsylvania.


A lui spetterà l’arduo compito di “imparare i veri valori di amicizia e famiglia” e rompere il loop temporale in cui si trova imprigionato. Potrà un videogame essere all’altezza del film? Ai giocatori l’arduo responso… intanto di seguito potete trovare il trailer.

Spettacolo: Per te