Matthew McConaughey, la carriera del protagonista di "Cocaine"

Cinema
matthew-mcconaughey

Sta per tornare al cinema nel film “Cocaine - La vera storia di White Boy Rick”. Ripercorriamo la carriera del premio Oscar Matthew McConaughey

Ha vinto un Oscar e un Golden Globe per l’interpretazione di un cowboy affetto da AIDS nel film “Dallas Buyers Club” e sta per tornare sul grande schermo in “Cocaine - La vera storia di White Boy Rick”: la carriera in ascesa di Matthew McConaughey.

Da atleta ad attore

Nato in Texas nel 1969, McConaughey è il terzo figlio di un’insegnante d’asilo e del proprietario di un distributore di benzina ex giocatore di football. Dopo aver frequentato il liceo con ottimi risultati, si iscrive alla facoltà di legge dell’università di Austin ma, in un secondo momento, capisce che la sua strada è nel mondo dello spettacolo e comincia a studiare recitazione e sceneggiatura.

Contemporaneamente, si dedica a un’altra delle sue grandi passioni, lo sport e, grazie anche al fisico prestante, inizia a prendere parte ad alcuni video musicali e spot pubblicitari.

Le prime esperienze come attore

Durante gli studi di cinema e recitazione, conosce il regista Richard Linklater, che gli affida una piccola parte nel film “La vita è un sogno”, del 1993. Successivamente, cominciano ad arrivare proposte per altri ruoli e nel 1994 recita in “Non aprite quella porta IV” e nel 1995 in “A proposito di donne”. Dopo aver sostenuto anche un provino per la parte di Jack Dawson in “Titanic”, viene scelto per interpretare “Stella solitaria” e “Il momento di uccidere”. In quest’ultimo film, tratto dall’omonimo romanzo di John Grisham, Matthew McConaughey è Jake Brigance, un giovane avvocato impegnato nella difesa di un uomo di colore accusato di omicidio. Per questo ruolo, vince un MTV Movie Awards nella categoria miglior performance rivelazione e gli vengono aperte le porte del successo.

Il successo

In seguito, McConaughey recita in “Contact” di Robert Zemeckis, accanto a Jodie Foster, e in “Amistad” di Steven Spielberg. Richard Linklater, il primo ad affidargli una parte, lo vuole nuovamente in un suo film, “Newton Boys”, del 1998.

La carriera di Matthew McConaughey è tutta in ascesa e gli arrivano proposte dai più grandi registi di Hollywood. Nel 1999 Ron Howard lo vuole come protagonista di “EdTV” nei panni del tenente Andrew Tyler. Successivamente, l’attore prende parte a una serie di commedie romantiche di successo, come “Prima o poi mi sposo” con Jennifer Lopez, “Come farsi lasciare in 10 giorni” accanto a Kate Hudson o “A casa con i suoi” con Sarah Jessica Parker. Nel 2005, la rivista People lo incorona “uomo vivente più sexy” e nello stesso anno recita al fianco di Al Pacino nel film “Rischio a due”.

I ruoli impegnati e l’Oscar

Dopo aver recitato in commedie, thriller e film “leggeri”, Matthew McConaughey decide di dedicarsi a pellicole più impegnate e, con queste, cominciano ad arrivare premi e riconoscimenti.

Nel 2010 è nel film “The Lincoln Lawyer”, tratto dal best seller di Michael Connelly e nel 2011 recita in “Killer Joe” di William Friedkin. Qui interpreta Joseph “Killer Joe” Cooper, un poliziotto con squilibri mentali che di secondo lavoro fa il killer a pagamento. Il ruolo gli vale un Saturn Award come miglior attore e la candidatura agli Independent Spirit Awards. Nello stesso anno, lavora per la terza volta con Richard Linklater nel film “Bernie” e nel 2012 è nel film di Steven Soderbergh “Magic Mike”, per cui ottiene diversi riconoscimenti come miglior attore non protagonista.

Nel 2013 McConaughey interpreta Ron Woodroof, un cowboy rozzo e omofobo malato di AIDS che ricorre all'aiuto di medicinali alternativi nel film “Dallas Buyers Club” di Jean-Marc Vallée. Per poter interpretare la parte, l’attore si è sottoposto a una dieta molto rigida, arrivando a perdere 23 chili. Per questo ruolo, Matthew McConaughey ha vinto il Marc'Aurelio d'Argento al Festival internazionale del film di Roma 2013, un Golden Globe e un Premio Oscar come miglior attore protagonista.

Nel 2014, l’attore è anche protagonista della prima stagione della serie tv HBO “True detective”. Successivamente, ha interpretato anche “The Wolf of Wall Street” di Martin Scorsese e “Interstellar” di Christopher Nolan.

Uno degli ultimi film di Matthew McConaughey, in uscita il 7 marzo in Italia, è “Cocaine - La vera storia di White Boy Rick”, in cui interpreta il padre di White Boy Rick, uno dei più giovani trafficanti di cocaina della storia.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.