James Bond, quale futuro per l'agente segreto?

Inserire immagine
@Getty Images

Sarà Danny Boyle a dirigere il prossimo film sull'Agente 007, che vedrà ancora una volta nel cast Daniel Craig nei panni del protagonista al servizio di Sua Maestà. Ma cosa ne sarà in futuro del franchise?

Basata sui romanzi di Ian Fleming, la serie 007 ha preso il via nel 1962 con il film Agente 007 - Licenza di uccidere, interpretato dal Bond per antonomasia Sean Connery, introducendo le avventure del personaggio all’interno della cultura pop, fra cattivi megalomani, affascinanti donne misteriose e gadget di ultima generazione. Ora che il 25esimo film della saga è in lavorazione, non resta che interrogarsi sul futuro del franchise.

Tutte le notizie su James Bond

Daniel Craig per Bond 25
A dirigere il prossimo film previsto per il 2019 sarà il regista Danny Boyle, mentre davanti alla macchina da presa ci sarà ancora una volta Daniel Craig, munito di smoking e immancabile cocktail Martini in mano. Potrebbe essere l’ultima volta per Craig, e poi cosa succederà? In un'intervista l’attore ha spiegato che ha “voglia di guardare avanti”, ma vorrebbe lasciare il personaggio con un film che rimanga nella memoria dei fan, e la pellicola di Boyle - considerando i successi che il regista ha guidato, come The Millionaire e Trainspotting - potrebbe rappresentare l’occasione ideale. Anche se qualcuno ipotizza che il talentuoso Boyle potrebbe riaccendere l’interesse della star per la saga d’azione...

STORY APESTER: Tutti gli interpreti dello 007



Il futuro James Bond
In molti ipotizzano che la serie possa ricominciare da zero dopo il capitolo numero 25, con altri personaggi e un approccio differente. Tutto dipende anche dal futuro protagonista della saga, ogni interprete di James Biond ha infatti portato in scena un aspetto diverso dell’Agente 007: Connery era il più fascinoso, in linea con la spavalderia da macho dell’epoca, mentre il Bond di Moore è più stravagante. Chissà come sarebbe il Bond del futuro se ad interpretarlo fosse Tom Hardy? A suggerire l’attore per la parte è stato Pierce Brosnan: “È molto fisico, sembra letale. Crederesti veramente che potrebbe uccidere un uomo. Credo che Tom Hardy sarebbe un buon Bond. Sarei felice di vederlo interpretare il personaggio. Serve un attore che lasci spazio all’interpretazione, questo è ciò che fa un Bond”.

Bond 25: Danny Boyle e John Hodge di nuovo assieme?

Verso un Bond inedito?

In un momento storico in cui l’uguaglianza razziale e la parità di genere sono all’ordine del giorno, perché non pensare a un James Bond non bianco? L’ipotesi era già stata ventilata online, tanto che fra gli attori considerati più appetibili per interpretare la parte in futuro c’è anche Idris Elba. E se, invece, il nuovo agente segreto al Servizio di Sua Maestà fosse una donna? Tra i nomi possibili spiccano Emily Blunt, Gal Gadot e la star di Deadpool Morena Baccarin. Tuttavia molte sono le voci discordanti: attrici come Rachel Weisz (moglie di Craig) e Rosamund Pike (nel cast di La morte può attendere) sono contrarie all'idea di una James Bond femminile, precisando che preferirebbero venisse creato un personaggio originale per le donne.

I luoghi più belli di James Bond

Il giovane Bond
Tuttavia va notato che i film di Craig potrebbero essere considerati come una serie autonoma che prende il via con Casino Royale per terminare con Bond 25. Dunque, il franchise potrebbe concentrarsi sulla gioventù dell’Agente 007. Ad ispirare la storia, suggerisce Screenrant, potrebbe essere la serie di libri Young Bond: un James Bond molto più giovane, durante i suoi anni da adolescente come studente di Eton College, esplorando un'angolazione del personaggio assolutamente unica.