Spiderman: Homecoming 2 parla (anche) italiano

Inserire immagine

Le riprese del sequel dovrebbero iniziare a giugno da Berlino. Ma la capitale tedesca non è l’unica città europea che ospiterà nei prossimi mesi il set del nuovo film sull’Uomo Ragno: ci saranno, fra le altre, anche Praga e Londra. E spunta pure Venezia

Spiderman: Homecoming 2, ci sarà un’eroina? Avengers: Infinity War, ecco perché sarà il miglior film Marvel Spiderman: Homecoming, le immagini del film

Spiderman ci riprova e sotto la direzione, ancora una volta di Jon Watts, riparte da Praga. In questi giorni sono state diffuse online alcune indiscrezioni circa le location che faranno da sfondo al sequel di Spiderman: Homecoming, atteso nelle sale il 5 luglio 2019.

Uno Spiderman europeo
L’inizio della fase di produzione del film è previsto per il prossimo 19 maggio. Oltre a New York ed altre città americane che sono solite ospitare i supereroi Marvel, questa volta sarà l’Europa a sedurre l’Uomo Ragno. Secondo l’annuncio di Production Weekly riportato dal sito Prague Report, tra le città in cui prenderà forma il set del film spiccano Londra e Praga, preferita a Berlino dopo vari rumors che volevano la capitale tedesca fra le location.

via GIPHY


In gondola con l’Uomo Ragno

C’è anche l’Italia fra le città che faranno da sfondo alle prossima avventura del supereroe, il cui script è nuovamente curato dagli autori del primo film, Chris McKenna ed Erik Sommers: sarà la città di Venezia ad essere invasa dalle ragnatele. Insomma, nel secondo film dell’annunciata trilogia sul giovane liceale Peter Parker interpretato da Tom Holland vedremo, magari, un Uomo Ragno navigare sulle acque del Canal Grande a bordo di un vaporetto o passeggiare fra le calli che lo portano in Piazza San Marco. Per una visione della città dall’alto, poi, a lui basterà puntare il polso verso la vetta del celebre campanile della città…

via GIPHY


Le location del primo Spiderman: Homecoming

Il sequel si discosterà dai luoghi del primo film, quasi del tutto ambientato a New York ma perlopiù girato ad Atlanta, dove i costi erano più bassi. Nella Grande Mela si sono svolte alcune delle scene in esterno: Peter, ad esempio, vive nel quartiere del Queens, vicino al viadotto della metropolitana sopra Queens Boulevard, che appare più volte durante il film; una delle scene d’azione della pellicola mostra lo Staten Island Ferry al St George Terminal, mentre l’esterno della scuola del ragazzo coincide con la Franklin K. Lane High School di Brooklyn (gli interni, però, sono quelli dell’ Henry W. Grady High School di Atlanta). E spunta anche una scena con un autobus girata vicino alla Porta di Brandeburgo a Berlino.



Il futuro del supereroe
Dove eravamo rimasti? Con Spider-Man: Homecoming abbiamo lasciato Peter Parker al liceo, dopo avere rifiutato un’interessante proposta di lavoro da parte di Tony Stark degli Avengers: lui ha preferito rimanere a condurre la sua vita di giovane studente americano e molti fan online scommettono che in questo secondo film il ragazzo sarà alle prese con un viaggio studio all’estero, in Europa, appunto. Ma Spiderman: Homecoming 2 non sarà l’unico appuntamento dei prossimi tempi con l’Uomo Ragno: il supereroe apparirà nel film Avengers: Infinity War atteso per il 27 aprile (GUARDA IL TRAILER), dove si mostrerà in una veste tutta rinnovata.



RISPONDI AL NOSTRO QUIZ