Maestri di stile che hanno reso grande lo schermo tricolore

Cinema
il-generale-della-rovere

A gennaio e a febbraio Sky Cinema Classics propone un appuntamento fisso con i registi che hanno fatto la storia del cinema italiano. Ogni mercoledì in prima serata, mostri sacri del calibro di Roberto Rossellini, Michelangelo Antonioni e Ettore Scola saranno omaggiati attraverso i titoli più interessanti della loro celebre filmografia

Il nuovo anno si apre con un saluto al nostro cinema, quello d’antan che ha fatto la storia della settima arte.

Sky Cinema Classics propone un appuntamento fisso e imperdibile, ogni mercoledì in prima serata per tutto gennaio e febbraio, dedicando il palinsesto ai nostri Maestri di stile, ossia i tanti registi che hanno influenzando le generazioni cinematografiche future, sia in Italia sia all’estero.

Il primo maestro a cui il ciclo è dedicato è il mitico Roberto Rossellini, il celebre cineasta che nel 1949 ottenne la nomination agli Oscar® per la miglior sceneggiatura originale di Paisà.

Mercoledì 10 gennaio andrà in onda su Sky Cinema Classics il suo capolavoro vincitore del Leone d'oro a Venezia: Il Generale Della Rovere.

Il secondo appuntamento omaggia un altro grandissimo nome della nostra cinematografia, proponendo Delitto d’amore, il dramma sociale diretto da Luigi Comencini.

Si tratta di uno dei massimi esponenti della commedia all’italiana, colui che ottenne svariati riconoscimenti tra cui il Leone d’oro alla Carriera nel 1987 e l’Orso d’argento a Berlino 1954 per Pane, amore e fantasia.

Dopo questo eccezionale film drammatico con Giuliano Gemma e Stefania Sandrelli, tocca a Ettore Scola, un altro dei registi tricolori che non ha certamente bisogno di presentazioni.

Mercoledì 24 gennaio questa vera e propria icona del cinema nostrano (quattro volte candidato agli Oscar®, più volte vincitore del David di Donatello e, dulcis in fundo, vincitore a Cannes 1976 per il film Brutti, sporchi e cattivi) sarà omaggiata in prima serata su Sky Cinema Classics proprio con l’indimenticabile pellicola premiata a Cannes.

Chiude il mese di gennaio, mercoledì 31, Michelangelo Antonioni, uno dei più importanti cineasti della cinematografia italiana e internazionale.

Avendo ottenuto i più importanti riconoscimenti del settore tra cui due Leoni d’oro, l’Orso d’oro a Berlino, quattro premi al Festival di Cannes e l’Oscar® alla carriera nel 1995, Antonioni è riconosciuto universalmente come una vera istituzione della settima arte non soltanto tricolore ma addirittura di tutto il globo terraqueo.

Alle 21.00 è da non perdere il suo Cronaca di un amore, con Massimo Girotti e Lucia Bosè coinvolti in un torbido triangolo amoroso, tinto non solo di rosa ma anche e soprattutto di giallo.

Ma l’appuntamento con i Mestri di stile del Belpaese che hanno fatto del nostro cinema un Belcinema non si conclude con gennaio: a febbraio ci sono in programma tantissimi titoli imperdibili, per un vero amarcord nostalgico di pellicole italiane.

Saranno da non perdere gli appuntamenti con Luchino Visconti, Vittorio De Sica, Dario Argento e Carlo Lizzani.

Spettacolo: Per te