John Malkovich respinto dall'Hotel Danieli di Venezia perché senza Super Green Pass

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

©Getty

Il famoso attore e regista hollywoodiano non è stato accettato presso l'albergo di lusso in Laguna perché sprovvisto di certificazione verde. Il due volte candidato all'Oscar si trova a Venezia per le riprese della serie televisiva "Ripley", remake del film "Il talento di Mr. Ripley" (dal romanzo omonimo del 1955). La produzione ha dovuto cercare una sistemazione alternativa per il divo. Da notare che sul set dello show è scoppiato un focolaio di Covid

 

"Essere John Malkovich" fortunatamente non serve a nulla: la legge vale per tutti, compreso un divo hollywoodiano celebre come il mitico attore e regista statunitense messo a titolo, che è stato appena respinto dall'Hotel Danieli di Venezia perché senza super Green Pass.


L'attore due volte candidato all'Oscar (per Le stagioni del cuore nel 1985 e per Nel centro del mirino nel 1994) si trova attualmente in Laguna per le riprese di Ripley.
Quest'ultima è la serie televisiva remake del film Il talento di Mr. Ripley, adattamento cinematografico di successo del romanzo omonimo scritto nel 1955 dalla scrittrice statunitense Patricia Highsmith.

Malkovich avrebbe dovuto soggiornare in una suite del prestigioso albergo, l’hotel extra-lusso che affaccia sul Canal Grande.
Però non ha presentato la certificazione verde richiesta dalla normativa vigente italiana, ergo: bye bye John Malkovich!
La reception l’ha respinto e il divo ha dovuto trovare una diversa sistemazione.

Sul set della serie Ripley tanti positivi al Covid

approfondimento

Green pass scaduto, Malkovich respinto dall'Hotel Danieli

Ricordiamo inoltre che sul set della serie TV Ripley è scoppiato un focolaio di Covid, con numerosi attori e comparse che sono risultati positivi dopo aver fatto il tampone.
La troupe della serie avrebbe dovuto rimanere a Venezia per un mese ma, a causa del focolaio di Covid scoppiato sul set, le riprese di Ripley hanno subito un rallentamento.
Il regista dello show, Steven Zaillian, assieme a tutta la troupe si fermerà a Venezia per un bel po'.


Per quanto riguarda il cast, come protagonista non ci sarà più Matt Damon nella parte di Tom Ripley ma l’attore irlandese Andrew Scott, affiancato da Johnny Flinn e Dakota Fanning (che prendono il posto di Jude Law e Gwyneth Paltrow, rispettivamente gli interpreti di Dickie Greenleaf e Marge Sherwood nel film diretto da Anthony Minghella nel 1999).
Per chi possiede la certificazione verde restare a Venezia non è stato un problema, dato che con il super Green Pass si può accedere sia agli alberghi sia ai punti di ristoro e via dicendo.

La diversa sistemazione per John Malkovich

approfondimento

John Malkovich compie 67 anni, ecco le foto dei suoi film più famosi

Una volta appurato che il famoso ospite era sprovvisto di certificazione verde, l’hotel Danieli non ha potuto fare altro che impedirgli l'accesso. La Legge è uguale per tutti e il Decreto Omicron parla chiaro, anche su chi può e chi non può soggiornare negli alberghi.


A riportare per primo la notizia di Malkovich respinto dall’albergo veneziano è stato “Il Gazzettino”, che ha anche aggiunto che la produzione di Ripley ha dovuto cercare all’ultimo momento una diversa sistemazione per l'attore, cercando un’abitazione privata (comunque lussuosa, all'altezza di un grand hotel).

Spettacolo: Per te