Fedez, Al Bano e i Ricchi e Poveri in Ciao 2021, lo show russo che fa il verso all'Italia

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

È ormai diventato un appuntamento imperdibile quello dello show russo di Capodanno, in lingua italiana e interamente dedicato al nostro Paese. Nell'edizione di quest'anno si sono visti anche tanti ospiti Vip nostrani, da Fedez a Toto Cutugno, da Al Bano a i Ricchi e Poveri

Ciao 2021 è lo show russo diventato ormai un cult, una tradizione che speriamo si sussegua anno dopo anno, inaugurata dodici mesi fa con Ciao 2020 e quest’anno alla sue seconda irresistibile edizione.

Si tratta della trasmissione televisiva in italiano che fa la parodia dell’Italia in una maniera talmente convincente (e simpaticamente divertente) che nemmeno noi stessi avremmo potuto idearla e farla così bene. Chapeau! Anzi: shapka, per dirla in russo! шапка, per essere proprio precisi precisi...

Per questo secondo appuntamento, andato in onda il 1 gennaio 2021, si sono susseguiti anche tanti ospiti nostrani, tra cui anche Fedez. Ma anche Al Bano, Toto Cutugno e i Ricchi e Poveri non sono mancati all'appello, offrendosi come mostri sacri del nostro showbiz con un saluto e un augurio in russo al pubblico dello show.

L’anno scorso Ciao 2020 è stato una sorpresa, qualcosa di totalmente inatteso che ci ha tanto spiazzati quanto deliziati.
L'attesa per Ciao 2021 è stata quindi enorme proprio sulla scia dello strepitoso successo dello spettacolo scorso.

Si tratta anche quest’anno di uno show condotto da Giovanni Urganti (alias Ivan Urgant), realizzato interamente in italiano e che suona come un omaggio/parodia/verso/sbeffeggio light/bonaria presa in giro del nostro stivale.
Ma il modus operandi per cui pure stavolta Urganti ha optato è così irresistibile da non farci venir voglia di dare un calcione con quel nostro iconico stivale… Tutt'altro!

Il primo gennaio scorso il programma è andato in onda sull'emittente russa Primo Canale, postato poi su YouTube dove in pochissimo tempo ha superato le 500mila visualizzazioni, molte delle quali avranno come provenienza proprio lo stivale, c’è da scommetterci. Adesso invece si parla di più di due milioni di visualizzazioni.

La stereotipizzazione dell’Italia

approfondimento

Capodanno 2022, da Gianni Morandi ai Maneskin: auguri social dei vip

Ciao 2021 è una miscellanea di stereotipi legati al nostro territorio e alla nostra cultura. Benché il 2021 (e il 2022, si spera) sia tempo di addii agli stereotipi e ai luoghi comuni - che ultimamente l'umanità tende a combattere come qualcosa di negativo, finalmente - stavolta concediamo una licenza (poetica) allo stereotipo e permettiamogli di partecipare al gioco. E a noi, dall'altra parte, permettiamo di riderci sopra.


Il politically correct e tutto ciò che oggi più che mai sta diventando una conditio sine qua non si prende una breve pausa con questo show russo.

Ma visto che noi siamo tra i popoli meno suscettibili alla presa in giro del globo terracqueo (abituati come siamo a essere definiti con il duetto di luoghi comuni, spaghetti e mandolino) e, certamente, tra quelli più amanti della grassa risata, non c’è da prendersela con questo ritratto stereotipato di casa nostra.

La cosa che fa più che sorridere semmai ridere alla grande è che la rappresentazione dell'Italia sembra indissolubilmente legata agli stereotipi che ci caratterizzavano negli anni ’80: Ciao 2021 sembra infatti più che altro un Ciao 1986

Intermezzi di intrattenimento, canzoni e suoni che si inseriscono nel solco dell'Italia targata Eighties sì, ma con declinazione spiccatamente trash.

Gli ospiti Vip

approfondimento

Chiara Ferragni negativa al Covid, Fedez ancora positivo

Fedez, Al Bano, Toto Cutugno e i Ricchi e Poveri sono stati tra gli ospiti eccezionali della nuova edizione di Ciao.

Queste presenze Vip sono la cartina di Tornasole del successo internazionale (per non dire planetario) che Ciao 2020 ha riscosso l'anno scorso.

La nuova edizione ha visto incastonati camei preziosissimi, quelli dei cantanti più iconici delle sette note nostrane: da Fedez ad Al Bano (tutti e due chiusi in casa perché positivi al test del Covid) fino ad arrivare a Toto Cutugno e ai Ricchi e Poveri, le più grandi icone del made in Italy musicale non sono mancate all’appello.

I Ricchi e Poveri erano già stati tra i grandi protagonisti dell'edizione 2020, nel senso che la loro hit Mamma Maria era stata omaggiata con una cover assai fedele sul piano strumentale.
Ciascun ospite ha parlato in russo, Fedez compreso. Il rapper nelle sue Stories di Instagram ha poi parlato della scelta del dress-code per la sua ospitata al programma.

Il conduttore Ivan Urgant ha salutato Fedez con un "ci vediamo a Sanremo”. Che sia davvero una new entry della prossima edizione del Festival? Le vie dello showbiz, si sa, sono infinite.  
Se ancora non era nell’aria, magari Amadeus ci penserà davvero a invitarlo. Per la gioia nostra ma soprattutto per la gioia di Urgant, dato che il suo show deve molto all’immaginario del palco dell’Ariston. Anni Ottanta però, ripetiamo.

Di seguito potete vedere il video integrale dello show Ciao 2021.

Spettacolo: Per te