Angelina Jolie e Brad Pitt, nuova battaglia (per la tenuta francese da 140 milioni)

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

©Getty

Prosegue imperterrita la guerra legale tra gli arcinoti ex. Dopo quella con cui i due divi di Hollywood hanno lottato per ottenere la custodia dei figli, adesso pare che gli ex Brangelina si stiano sfidando per ottenere Chateau Miraval. Si tratta del castello in Provenza con vigneti annessi che è stato inoltre la location in cui si sono sposati nel 2014. Un bene immobile che è una bellezza e che infatti vale la bellezza di 164 milioni di dollari

Prosegue senza tregua la guerra legale tra Angelina Jolie e Brad Pitt, che stavolta
pare siano pronti a lottare per accaparrarsi Chateau Miraval. Si tratta del castello in Provenza con vigneti annessi che è stato lo scenario del matrimonio dell'ex coppia, nel 2014.


Dopo il contenzioso tra i due divi di Hollywood che hanno lottato strenuamente per ottenere la custodia dei figli, adesso a finire nel calderone della loro infinita battaglia legale è questa tenuta francese che definire meravigliosa sarebbe riduttivo.
Per meglio definirla, usiamo non parole ma numeri: si tratta di un bene immobile che vale cifre da capogiro, ossia 164 milioni di dollari (circa 140 milioni di euro).

Oltre al valore materiale, questo meraviglioso castello dovrebbe avere anche un valore sentimentale dato che proprio qui, sette anni or sono, i due si sono detti il fatidico sì, diventando in questo modo a tutti gli effetti i Brangelina.

Tuttavia di certo la loro presunta battaglia legale per quest'ennesimo bene comune non è probabilmente legata a un qualche valore sentimentale...
Anche perché pare che l'attrice abbia provato a vendere le quote del castello in Provenza, altro che valore sentimentale. Il probloema sarebbe sorto proprio per questa sua mossa "azzardata". Azzardata perché Angelina Jolie si sarebbe mossa zitta zitta, senza avvisare quello che per ora è l'altro proprietario, almeno stando a quanto riporta Page Six. Quindi di sentimentale c'è ben poco, visto che Angelina Jolie vorrebbe forse sbarazzarsi del castello in cui ha coronato il suo sogno da favola con il bel Principe azzurro di Hollywood. All'happy hending disneyano, c'è invece chi preferisce intascarsi i soldi del castello.

Il sito statunitense riporta in esclusiva la notizia, dichiarando di essere entrato in possesso dei documenti che Brad Pitt avrebbe depositato in un tribunale del Lussemburgo. Gli ennesimi documenti dell'ennesima causa legale, insomma. Ormai quella tra Pitt e Jolie più che una soap opera sembra una legal opera, con più episodi di Beautiful e Perry Mason messi assieme.

E pensare che potevano cantare a squarciagola la hit di Adriano Celentano, sbeffeggiando tutti i colleghi a suon di “Siamo la coppia più bella del mondo. E ci dispiace per gli altri”… Godiamoci quei bei momenti con un tuffo nostalgico nel passato: guardando il video che trovate in alto, nel video in testa a questo articolo, sarà un po’ come sfogliare l’album di nozze dei vecchi cari Brangelina. Quanto ci mancano!

La battaglia legale per lo Chateau Miraval

approfondimento

Angelina Jolie e Brad Pitt: scontro legale per l’azienda vinicola

Brad Pitt e Angelina Jolie sono proprietari dello Chateau Miraval in parti uguali, 50 e 50. Questo accordo era stato formalizzato qualche anno prima che i due divorziassero, per la precisione tre anni prima, quando hanno deciso di mettere nero su bianco la comproprietà fifty-fifty. Ciò comporta il coinvolgimento dell'altro nel caso uno dei due contraenti decida di cedere a terzi le quote personali.

 

Si tratta di una specie di diritto di prelazione che però Angelina Jolie sembrerebbe non aver rispettato. Anzi, secondo ciò che sostiene Brad Pitt, la sua ex consorte avrebbe attuato una "sistematica ostruzione" per escluderlo da una potenziale vendita.
Il tutto senza considerare minimamente "l’incredibile quantità di lavoro, tempo e denaro che lui ha investito in quella proprietà", così si legge sui documenti di cui il sito Page Six sarebbe venuto in possesso.

La battaglia legale per la custodia dei figli

approfondimento

Brad Pitt contro Angelina Jolie, custodia congiunta provvisoria

Molto più doloroso e a noi tutti noto è il contenzioso legato alla custodia dei figli. Lo scorso maggio Brad Pitt ha ottenuto l'affidamento congiunto dei ragazzi, tuttavia dopo due mesi dalla sentenza la corte d'appello ha ricusato il giudice di aver emesso il provvedimento provvisorio per "conflitto d'interessi".


Ciò aveva segnato un punto a favore di Jolie, però questa nuova causa legata al castello in Provenza potrebbe invece rivelarsi un punto a suo sfavore. L'attrice adesso dovrà spiegare se è vero che ha intenzione di vendere le sue quote di Chateau Miraval e, se sì, come mai non ha interpellato il co-proprietario come l'accordo formalizzato tra i due prevedeva.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.