J-Ax polemizza VS Eric Clapton sul green pass obbligatorio: "Messaggio irresponsabile"

Spettacolo

Camilla Sernagiotto

Il rapper e cantautore italiano ha commentato con amara ironia la decisione dell'artista britannico, che ha annunciato che non si esibirà nei luoghi in cui sarà richiesto il certificato vaccinale. "Trovo irresponsabile il messaggio di un artista così influente", ha dichiarato il musicista italiano in un video su Instagram. Non senza aggiungere battute ironiche e taglienti come "Ai concerti di Clapton non sarà solo di noia il modo in cui potrete morire"

J-Ax ha commentato con amara ironia la decisione di Eric Clapton, quella annunciata pochi giorni fa: il famoso chitarrista e cantautore britannico ha dichiarato che non si esibirà nei luoghi in cui sarà richiesto il certificato vaccinale.

In tutta risposta, il rapper italiano ha pubblicato un video sul suo seguitissimo profilo di Instagram (2,4 milioni di follower) in cui un po' ironizza ma tanto, soprattutto, polemizza.

Ha definito come irresponsabile il messaggio di un artista così influente, anche se subito dopo ha sottolineato che ormai si tratta di un musicista influente "solo per i boomer"...

"Decine di migliaia di lavoratori dello spettacolo sono fermi da un anno e mezzo", ha ricordato J-Ax, parlando della crisi che la pandemia ha causato al settore di cui lui stesso fa parte. Una crisi che ha coinvolto tantissime persone che devono pagare un mutuo e provvedere alle proprie famiglie ma che da mesi non si trovano nelle condizioni di poter esercitare la propria professione.


L'artista ha aggiunto che i governi si sono dimenticati di loro, che la musica e la cultura sono qualcosa che i politici hanno messo in secondo piano.

Adesso che finalmente ci sono i presupposti per poter riaprire e ricominciare a fare musica in sicurezza, il rapper si dice basito per la presa di posizione di alcuni, specialmente di colleghi così illustri che dovrebbero dare il buon esempio in quanto celebrità.

E con una battuta ironica che è stata molto apprezzata sul social netwoork, ha aggiunto: "Ai concerti di Clapton non sarà solo di noia il modo in cui potrete morire".

La critica rivolta alla stampa

approfondimento

Covid, Eric Clapton non farà concerti solo per chi ha il vaccino

La rabbia di J-Ax è rivolta anche alla stampa. Infatti il suo annuncio incomincia con le seguenti parole: "Trovo irresponsabile non solo il messaggio di un artista così influente".
Quel non solo si riferisce appunto ai giornalisti che, secondo J-Ax, starebbero dando troppa importanza alle dichiarazioni di questo tipo.

Trova irresponsabile l'eccessivo spazio concesso dalla stampa a queste dichiarazioni, irresponsabile tanto quanto le dichiarazioni stesse.

La battuta sulla “cocaine”

approfondimento

Cosmo in concerto a Bologna con Green Pass senza restrizioni

Il video di J-Ax si conclude con un'altra battuta tagliente che gioca sul titolo di uno dei brani più celebri di Eric Clapton, ossia Cocaine (che in realtà non è suo ma di J.J. Cale).

"Forse a qualcuno la 'cocaine' non è ancora scesa. Ma questi sono solo i miei due centesimi Voi che ne pensate?"

Quella dei “due centesimi” è la formula con cui l’artista italiano spesso pubblica video su Instagram, commentando i fatti del giorno. Una specie di format editoriale, molto accattivante e seguito dai suoi tantissimi seguaci.

Sotto il video in cui prende posizione contro la decisione di Clapton sono apparsi migliaia di commenti, anche di colleghi e attori del calibro di Nina Zilli, Mario Biondi, Francesco Renga e Debora Villa.

Tutti gli artisti che hanno espresso la propria opinione sotto il contenuto postato da J-Ax sono solidali con il rapper, criticando aspramente Clapton e tutti coloro che non sono d’accordo con il green pass obbligatorio per frequentare i posti pubblici.

La decisione di Eric Clapton

approfondimento

Covid, le star si vaccinano e invitano a farlo. FOTO

Lunedì scorso, a seguito dell'annuncio del primo ministro inglese Boris Johnson circa l'obbligo di Green Pass per accedere in tutti i locali e luoghi di spettacolo, Eric Clapton si è espresso a sfavore di quella decisione.


Tramite l'account Telgram del produttore cinematografico e architetto Robin Monotti (un altro degli scettici del vaccino Covid), il famoso chitarrista e cantautore ha dichiarato che si rifiuterà di esibirsi in qualsiasi luogo che all'ingresso richiederà al pubblico di certificare di essere vaccinati.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.