Nancy Brilli: "Ci metto la faccia", appello per i lavoratori di spettacoli dal vivo

Spettacolo

Un appello per aiutare i lavoratori degli spettacoli dal vivo ancora fermi per l'emergenza Coronavirus. Sul suo account Instagram Nancy Brilli raccoglie la richiesta di aiuto di molte figure professionali che ruotano attorno al mondo teatrale

Ha scelto di metterci la faccia, anche lei. Lo dice Nancy Brilli sul suo profilo Instagram in un video in cui ricorda come anche il teatro, e tutti i suoi lavoratori, insieme alla musica e a tutti gli spettacoli dal vivo, siano in grave difficoltà per lo stop causato dall'emergenza sanitaria. "E' impossibile sopravvivere senza i proventi dei biglietti o senza contributi statali", dice l'attrice romana, che proprio al teatro ha dedicato gran parte della sua carriera.

approfondimento

Fase 2, i lavoratori dello spettacolo oggi in piazza in 13 città

Ci sono direttori di scena, fonici, tecnici delle luci, sarte: volti e nomi poco conosciuti ma se possibile ancora più in difficoltà, rispetto agli attori che stanno portando avanti la stessa battaglia, perché totalmente senza stipendio da mesi. Il video, supportato anche dalle Associazioni Anet (A.N.E.T. -  Associazione Nazionale Esercizi Teatrali) e Isp (ISP - Imprese Stabili di Produzione è l'Associazione ) si somma ai numerosi appelli che nel corso di tutti questi mesi sono stati fatti al Governo e alle Istituzioni. Ultima solo in ordine di tempo la battaglia di Sandra Milo che dopo uno sciopero della fame ha incontrato il premier Conte.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24