Armani sposta la sua sfilata da Parigi a Milano, Beppe Sala ringrazia

Spettacolo
©Getty
1153323107

Lo stilista ha deciso di spostare la sua storica sfilata Armani Privé dalla capitale francese al capoluogo lombardo, il sindaco lo ringrazia pubblicamente.  

 

Coronavirus, da Armani un milione e 250mila euro agli ospedali

 

La sfilata Armani Privé verrà posticipata a gennaio 2021 e si terrà nella storica sede di Palazzo Orsini in via Borgonuovo a Milano, non più a Parigi. Una scelta molto apprezzata dal sindaco Giuseppe Sala che nel video messaggio quotidiano su Facebook ha voluto ringraziare lo stilista. "Siamo una comunità, cerchiamo di stare uniti e di dare tutti il nostro contributo. In particolare parlo di Milano e voglio ringraziare un grande milanese - ha detto -: Re Giorgio come lo chiamano in tanti". "Ieri in un momento importante ha annunciato che la prossima sfilata di Armani Privé verrà fatta a Milano e non più a Parigi, è sempre stata fatta lì. Ecco, così si fa. Grazie Giorgio" ha concluso.

 

La generosità di Armani, il suo senso civico, il profondo rispetto per il lavoro di tutti e in particolare la solidarietà espressa in questo periodo di emergenza sanitaria (AGGIORNAMENTILO SPECIALE - LA MAPPA), è cosa nota, lo stilista fin da subito ha deciso di convertire la sua produzione in camici monouso per il personale medico e infermieristico, a marzo ha devoluto milioni di euro a favore degli ospedali Sacco, San Raffaele e Istituto dei Tumori di Milano, allo Spallanzani di Roma. Ora un ulteriore passo avanti, “una scelta coraggiosa”, come lui stesso l’ha definita: spostare l’attesissima sfilata da Parigi a Milano, un gesto forte e altamente simbolico, oltre che concreto. Nello stile di Re Giorgio.

approfondimento

Moda, Milano lancia la prima digital fashion week

Per promuovere le collezioni uomo e donna, nei giorni scorsi la Camera Nazionale della Moda Italiana ha lanciato la prima digital fashion week che si terrà dal 14 al 17 luglio. Il progetto nasce sulla scorta di quanto fatto lo scorso febbraio, durante Milano Moda Donna, con la piattaforma "China, we are with you", che era stata lanciata per permettere ai cinesi di seguire le sfilate. 

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24