Pop Smoke, promessa del rap, ucciso durante una rapina in casa: aveva 20 anni

Spettacolo

Il cantante, vero nome Bashar Barakah Jackson, sarebbe stato ucciso a Los Angeles. A dirlo è il sito Tmz. Aveva 20 anni

Il rapper Bashar Barakah Jackson, conosciuto come "Pop Smoke", sarebbe stato ucciso nella sua casa di Los Angeles durante una rapina. A dirlo è il sito Tmz. Aveva 20 anni (FOTO - il cordoglio sui social).

La dinamica dell'aggressione

Erano circa le 4 e 30 del mattino ora locale quando due uomini con indosso felpe e maschere avrebbero fatto irruzione nella casa del rapper, sulle colline di Hollywood. Sarebbero stati sparati diversi colpi di arma da fuoco, alcuni avrebbero colpito Pop Smoke, morto in ospedale poco dopo. I due aggressori sarebbero fuggiti a piedi.

Chi era Pop Smoke

Pop Smoke aveva pubblicato un album lo scorso luglio. Una delle canzoni, "Welcome to the Party", è stata un successo, remixata anche da Nicki Minaj. Pop Smoke ha realizzato anche un brano insieme a Travis Scott dal titolo "Gatti".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24