Sanremo 2020, Luciana Littizzetto ad Amadeus: “Non fidarti di nessuno”

Inserire immagine
@Getty Images

Luciana Littizzetto ha scritto una lunga lettera ad Amadeus per parlare della polemica sul Festival di Sanremo nata nelle ultime ore. La comica e conduttrice torinese ha espresso la sua opinione durante l’ultima puntata di Che Tempo Che Fa .

Festival di Sanremo: 5 canzoni che hanno fatto la storia del pop Sanremo 2020, Amadeus risponde alle polemiche delle ultime ore

Nelle ultime ore Amadeus è al centro delle polemiche in seguito ad alcune dichiarazioni rilasciate durante la conferenza stampa di presentazione della settantesima edizione del Festival di Sanremo (qui potete trovare la classifica dei cantanti che hanno vinto più volte il Festival di Sanremo). Luciana Littizzetto si è espressa sulla questione durante l’ultima puntata di Che Tempo Che Fa, vediamo insieme quanto dichiarato dalla comica torinese.

Festival di Sanremo: la polemica delle ultime ore

Ogni anno il Festival di Sanremo conquista i media italiani insieme al numero elevato di polemiche riguardanti canzoni, outfit dei cantanti e brani in gara. Nelle ultime ore Amadeus è al centro della scena per la questione riguardante la presenza di Francesca Sofia Novello. Molte persone hanno espresso la loro opinione (qui potete trovare i quindici tweet più divertenti), tra queste anche Luciana Littizzetto che ha deciso di dire la sua. La comica, conduttrice e attrice ha letto una lunga lettera durante il programma condotto da Fabio Fazio esprimendo la sua opinione sulla questione.

Luciana Littizzetto: “Non fidarti di nessuno

Luciana Littizzetto ha aperto la lettera dando alcuni consigli al conduttore del Festival di Sanremo: “Ascolta Ama, la prima cosa in assoluto che devi dire: quest’anno al centro ci sarà la musica. Tutti lo dicono, dillo anche tu, che te ne frega. Seconda cosa: sorridi. Sorridi molto, ma non troppo, se no poi sembri stupido. Non fidarti di nessuno, nessuno, nessuno, nessuno, nessuno, tranne di Vincenzo Mollica. Non stare troppo vicino ad Albano quando canta che quello con un acuto può farti volare la tromba di Eustachio fino a Finale Ligure”.

La comica ha continuato: “Quando entra Tiziano Ferro, tu toccalo che porta bene. Non tirare in ballo mai, ma dico mai, di tutto il mondo dei mai, nessun politico più recente di Camillo Benso Conte di Cavour. Non dire delle donne che ti affiancheranno che sono molto belle, dillo una volta sola perché essere molto belle è una botta di fortuna dalla nascita e non è una conquista. Fai finta di niente di fronte ai look di alcuni cantanti anche se ti verrebbe da dire ‘Cosa ti sei messo addosso?’”.

Infine Luciana Littizzetto ha chiuso con un ultimo divertente monito per il conduttore: “E infine qualsiasi cosa succede devi pronunciare almeno una volta la fatidica frase ‘Dirige l’orchestra il maestro Beppe Vessicchio’, se no non è Sanremo”.