Festival di Cannes, sarà Spike Lee il presidente della giuria della 73esima edizione

Spettacolo

Il regista statunitense sarà la prima persona di colore a ricoprire il ruolo. L’anno scorso la scelta era ricaduta sul cineasta messicano Iñarritu. Lee: “Onorato di essere il primo della diaspora africana ad assumere questa funzione”

Il regista statunitense Spike Lee è stato scelto come presidente della giuria della 73esima edizione del Festival del cinema di Cannes, in programma dal 12 al 23 maggio 2020. È la prima persona di colore a occupare questo ruolo. L’anno scorso la scelta era ricaduta sul cineasta messicano Alejandro Iñarritu. Il regista, vero nome Shelton Jackson Lee, 62 anni, nel corso della sua carriera ha, tra gli altri riconoscimenti, ricevuto 6 nomination e una vittoria agli Oscar (LE NOMINATION 2020) per il documentario 4 Little Girls, per la sceneggiatura di Fa' la cosa giusta e nelle vesti di produttore, regista e sceneggiatore per BlacKkKlansman, vincendone uno per l’ultima categoria e un altro alla carriera nel 2015.

Lee: “Felice, sorpreso e orgoglioso”

“Quando sono stato chiamato, non potevo crederci, ero felice, sorpreso e orgoglioso allo stesso tempo”, ha dichiarato il regista, che nei suoi film ha trattato anche tematiche politiche e sociali come il razzismo e la violenza. “Sono onorato - ha aggiunto - di essere la prima persona nella diaspora africana” negli Stati Uniti ad assumere questa funzione.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.