BoJack Horseman, 10 curiosità sulla serie animata

Spettacolo
© Netflix
BoJack-Horseman

La sesta e ultima stagione di BoJack Horseman, la sarcastica, irriverente e apprezzatissima serie animata per adulti creata da Raphael Bob-Waksberg, sarà disponibile da venerdì 25 ottobre. In attesa di vedere le ultime (dis)avventure di Bojack e compagni, ecco 10 curiosità sulla serie.

BoJack Horseman, 10 curiosità sulla serie animata

1 - BoJack Horseman, il protagonista della serie animata, è un attore famoso di mezza età nella Hollywoo(d) contemporanea (anche se ovviamente esistente in un universo alternativo). Conosciuto e amatissimo dai suoi fan, ma non più sulla cresta dell'onda, BoJack è sempre sull'orlo della depressione e si "cura da sé" facendo uso di alcol e droghe di svariato genere. Solo che BoJack non è una persona: è un cavallo, mentre Princess Carolyn, la sua gente, è una gatta persiana. Per quale motivo Raphael Bob-Waksberg, il creatore della serie, ha scelto di creare i personaggi come animali antropomorfi? Per renderli più definiti e immediatamente identificabili. Per esempio, Mr. Peanutbutter - amico ma anche "rivale" di BoJack - è cane di razza Labrador, la perfetta trasposizione del cliché "giovane attore belloccio, buono, allegreo e un po' ingenuotto, amato e cercato da tutti nonostante non abbia particolari qualità." Ogni animale rappresenta e incarna una tipologia di persona (e personaggio) di quello specifico mondo.

2 - Le sigle delle varie stagioni, a volte addirittura degli episodi all'interno della stessa stagione, sono sempre diverse, e fungono da introduzione ai luoghi, alle tematiche e agli eventi che verranno affrontati e raccontati.

3 - Raphael Bob-Waksberg e Lisa Hanawalt, la disegnatrice della serie, si conoscono fin dai tempi del liceo, infatti alcuni personaggi (per esempio Sextina Aquafina) sono stati creati prendendo spunto da persone realmente esistite, tra cui alcuni loro compagni di classe e di istituto.

4 - Tra le influenze maggiori di BoJack Horseman ci sono, come dichiarato dallo stesso creatore, la serie tv The Newsroom per il suo umorismo, e la serie animata I Simpson per la sua capacità di raccontare storie tristi senza però sacrificare l'umorismo. Per quanto riguarda le tematiche, le storyline e le sfumature grafiche, i nomi di riferimento sono le serie tv Californication, Due uomini e mezzo e la serie animata cult Daria.

5 - L'episodio Let's Find Out (stagione 2, episodio 8) è basato su una sceneggiatura mai realizzata della serie tv Curb Your Enthusiasm dello sceneggiatore Peter Knight. Nello script originale, Larry David partecipa al game show "Chi vuol essere milionario?" con Ron Howard, e Ron Howard confessa di non sapere chi sia Larry David. Allora Larry, piccato, fa finta di non sapere chi sia Ron Howard, e fa apposta a mandare all'aria il gioco. In "Let's Find Out," BoJack partecipa allo show condotto da Mr. Peanutbutter "Hollywoo Stars and Celebrities: What Do They Know? Do They Know Things?? Let’s Find Out!" e si arrabbia moltissimo quando Daniel Radcliffe confessa di non sapere chi sia. BoJack a quel punto finge di non sapere chi sia Radcliffe, e anche in quel caso la sconfitta è garantita. L'interprete del maghetto più celebre del mondo è un grande fan della serie animata, e ha preso parte con molto piacere all'episodio, confessando di ver visto praticamente ogni versione di Harry Potter, e che quella è senza dubbio la sua preferita!

6 - Horsin' Around, la sitcom di cui BoJack è protagonista e che gli ha dato la fama internazionale, è ispirata alle sitcom che venivano prodotte negli anni Ottanta e Novanta, tra cui Full House, The Brady Bunch e Step by Step.

7 - A differenza di quanto accade per altre serie animate, il cast di BoJack Horseman si incontra sempre per la lettura delle sceneggiature, cosa che sicuramente dà un valore aggiunto allo show, perché permette agli attori di entrare meglio nei loro personaggi e di capire meglio le motivazioni che li spingono ad agire.

8 - Il cast principale della serie è composto da Will Arnett (BoJack Horseman), Amy Sedaris (Princess Carolyn), Alison Brie (Alison Brie), Paul F. Tompkins (Mr. Peanutbutter) e Aaron Paul (Todd Chavez). Negli Stati Uniti d'America non esiste una vera e propria tradizione per quanto riguarda il doppiaggio, e, nonostante ci siano doppiatori professionisti, nella maggior parte dei casi il doppiaggio viene effettuato da attori. Non è infatti un caso che in America si usi il termine voice actor e non doppiatore.

9 - Il personaggio di Aaron Paul, Todd Chavez, un giovane disoccupato (e disadattato!) amico di BoJack, è in parte ispirato a Jesse Pinkman, il suo personaggio nella serie cult Breaking Bad, soprattutto a livello estetico.

10 - Will Arnett ha confessato che BoJack è il personaggio più complesso e impegnativo che gli sia mai capitato di interpretare. Alla faccia di chi dice che le serie animate sono "roba da bambini!"

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.