Grammy Awards 2019: nessuno vuole vestire Bebe Rexha a causa del suo fisico

Inserire immagine
@Getty Images

Una polemica investe i Grammy Awards a pochi giorni dal grande evento: nessuno stilista vuole vestire Bebe Rexha perché ritenuta troppo grassa.

Grammy Awards 2019: annunciati i primi ospiti Grammy Awards 2019: tutte le nomination

Domenica 10 febbraio Alicia Keys condurrà la notte più attesa da artisti e amanti della musica in diretta dallo Staples Center di Los Angeles, ma a poco più di due settimane dalla grande serata in cui verranno consegnati i premi musicali più importanti al mondo, una polemica colpisce i Grammy Awards dopo il video di denuncia pubblicato su Instagram da Bebe Rexha.

Ogni anno la cerimonia attira l’attenzione di milioni di spettatori da ogni parte del mondo sia per la curiosità di conoscere chi saranno i trionfatori sia per l’attesissimo red carpet su cui le star sfileranno mostrando outfit che molto spesso sono destinati a rimanere nella storia. Un esempio eclatante, e forse anche quello di maggior successo di sempre, fu il Jungle Dress firmato Versace indossato da Jennifer Lopez in occasione dei Grammy Awards del 2000; l’abito fece il giro del mondo diventando uno dei vestiti più famosi di sempre nella storia dell’intrattenimento. Chili e chili di inchiostro vennero versati su quell’outfit e a distanza di quasi vent’anni l’immagine della bellissima cantante sul red carpet è ancora impressa nella mente di tutti noi.

Tuttavia, quest’anno i Grammy, o meglio gli stilisti, sembrano essere al centro di una bufera dopo la denuncia fatta da Bebe Rexha: nessuno stilista vuole vestirla perché ritenuta troppo grassa. Il filmato, pubblicato sul profilo Instagram dell’artista, ha fatto immediatamente il giro del mondo; la cantante racconta che il suo team ha contattato vari stilisti, senza fare alcun nome, ma che tutti quanti sembrerebbero essersi rifiutati di vestirla poiché non in linea con gli standard classici della bellezza femminile.

Le parole di Bebe Rexha

La cantante ha accompagnato il video con un messaggio in cui sottolinea nuovamente il suo pensiero rimarcando che l’unica cosa importante è sentirsi bene con sé stessi e che non bisogna assolutamente giudicare le persone per le loro taglie: “Mi dispiace dovervi raccontare questo. Se non vi piace il mio modo di vestire o la mia musica, va bene, ma non dite che non potete vestire qualcuno perché non ha una taglia da modella. Dovreste dare alle donne sempre più coraggio di amare i propri corpi invece di far sentire sbagliate le ragazze per le loro taglie. Siamo belle con tutte le nostre taglie! Grandi o piccole! E comunque la mia taglia andrà ai Grammy”. Al termine del messaggio Bebe ha aggiunto l’hashtag #LOVEYOURBODY per dare ancora più forza al suo messaggio.

Il successo di Bebe Rexha

Bebe Rexha fa parte della nuova corrente di artisti con origini nell’Europa dell’est che mescola pop, urban e stili più dance dando vita a un vero e proprio nuovo genere musicale; due altri nomi di questa corrente sono ad esempio quello di Dua Lipa e di Rita Ora.
Negli ultimi anni Bebe, classe 1989, si è imposta come uno degli astri nascenti a livello globale inanellando un successo dietro l’altro come In the Name of Love con Martin Garrix con cui ha venduto circa quattro milioni di copie in tutto il mondo o Meant To Be con Florida Georgia Line che nel 2018 è stata la terza canzone di maggior successo nella classifica di fine anno della US Billboard Hot 100 vendendo solo negli Stati Uniti oltre quattro milioni di copie.