Detroit, una mostra per ricordare Aretha Franklin

Spettacolo
aretha_franklin_getty

L'esibizione "Think: A Tribute to the Queen of Soul" al Museo nazionale di storia afro-americana ripercorre la vita e la carriera della cantante di Memphis

Una mostra per celebrare Aretha Franklin sarà presto aperta a Detroit, dove la regina del soul è cresciuta. L’esposizione, intitolata "Think: A Tribute To The Queen of Soul" sarà visitabile al Charles H. Wright Museum of African American History dal 25 settembre al 21 gennaio prossimo.

La mostra

Aretha Franklin è deceduta lo scorso 16 agosto all’età di 76 anni a causa di un cancro al pancreas. Secondo Detroit Free Press, la collezione della mostra a lei dedicata includerà foto e video che ritraggono i momenti più importanti della sua carriera. Saranno inoltre inclusi una copia della sua prima registrazione, "Never Grow Old", risalente al 1956, e l’abito e le scarpe rosse da lei indossate durante i funerali. "Questa è un'opportunità affinché le persone possano ricordare e riflettere. La mostra sarà allestita in modo tale che ai visitatori sembrerà di trovarsi in un ambiente familiare, come potrebbe essere una sala da pranzo", ha spiegato un membro del Wright Museum al quotidiano. L’esposizione temporanea potrebbe anticipare l’apertura di una mostra permanente, prevista per il 2020. Intanto anche un concerto in memoria della regina del soul è attualmente in cantiere: intitolato "Clive Davis Presents: A Tribute to Aretha Franklin", dovrebbe avere luogo a New York il 14 novembre, riporta il magazine Nme.

La regina del Soul

Universalmente conosciuta come "La regina del soul", Aretha Franklin è considerata una delle voci memorabili della storia della musica, oltre che un'icona della cultura afroamericana. Nata a Memphis nel 1942, ha vissuto gran parte della sua vita a Detroit. In sessant’anni di carriera ha collezionato ben 21 Grammy, ed è stata la prima donna ad essere introdotta nella Rock n’ Roll Hall of Fame. Ha pubblicato oltre 50 dischi, ed inciso brani indimenticabili come "Respect", "Chain of fools" e "Think". Ha annunciato il ritiro dalle scene nel 2017, un anno prima della sua scomparsa.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.