U2, i medici rassicurano: la voce di Bono tornerà presto. Tour è salvo

Spettacolo
GettyImages-u2_1_

Arrivano buone notizie sulle condizioni del cantante irlandese che ha recentemente dovuto interrompere un concerto a Berlino a causa di problemi di afonia. L'artista dovrebbe essere in grado di completare il ciclo dei concerti della band

Il cantante degli U2, Bono Vox, potrà tornare presto sul palco per completare il tour europeo della band irlandese. Dopo i problemi alla voce che lo hanno costretto a interrompere un recente concerto a Berlino, infatti, i medici sembrano aver escluso conseguenze più serie per la star.

Show riprogrammato per il 13 novembre

Lo stesso Bono ha rassicurato i propri fan sul sito ufficiale degli U2 attraverso una comunicazione in cui spiega di essere stato visitato da un "ottimo dottore" e che con le sue cure la voce tornerà alla piena efficienza per il tour della band: "Sono così felice e sollevato che sia stato escluso qualcosa di serio - ha scritto Bono - il mio sollievo è però attenuato dalla consapevolezza che il pubblico di Berlino ha dovuto affrontare un tale inconveniente". Intanto, la data del concerto interrotto lo scorso primo settembre è stata riprogrammata per il 13 novembre.

Cosa è successo a Berlino

Nel corso della tappa nella capitale tedesca, Bono è riuscito a completare solo i primi quattro pezzi della scaletta. Un brusco calo della voce lo ha, infatti, costretto poi a interrompere il concerto al termine dell'esecuzione della hit "Beautiful Day". Il cantante irlandese ha palesato difficoltà fin dalle prime battute dello spettacolo ed è stato costretto a ricorrere più volte ad una bevanda calda. Dopo un'interruzione di circa 40 minuti, il concerto è stato definitivamente sospeso e agli spettatori è stato comunicato che avrebbero ricevuto i biglietti per un altro spettacolo.

Spettacolo: Per te