Tanti auguri David O. Russell, il regista irascibile compie 60 anni

Spettacolo
GettyImages-David-Russell

Famoso per il suo carattere difficile, è stato protagonista di una scazzottata sul set con George Clooney. Finito nel mirino dopo il caso Weinstein, ha un rapporto speciale con l'attrice Jennifer Lawrence

Il 20 agosto compie 60 anni David O. Russell, nato nel 1958 a New York. Il regista, celebre per la sua capacità nel creare film e personaggi tragicomici, è considerato come uno dei più irascibili di Hollywood. E dopo il caso Harvey Weinstein è finito nel mirino delle major per alcuni precedenti di presunti maltrattamenti sul set. Ma l'attrice Jennifer Lawrence ha un rapporto artistico speciale con lui e la coppia potrebbe presto tornare a lavorare insieme.

Origini italoamericane

Russell ha origini eterogenee. Suo padre è un ebreo russo e sua madre è italoamericana. I suoi nonni materni erano infatti di origine lucana e provenivano entrambi dalla provincia di Matera, rispettivamente da Craco e Ferrandina. Dopo essersi laureato in scienze politiche, Russell ha imboccato con decisione la strada del cinema. Dopo una serie di cortometraggi debutta sul grande schermo nel 1994 con "Spanking the Monkey", presentato al Sundance Film Festival, che racconta la relazione incestuosa tra uno studente e la madre depressa.

Il successo

Dopo aver diretto Ben Stiller nella commedia "Amori e disastri" (1996) e George Clooney in "Three Kings" (1999), fa centro con "I love Huckabees" (2004), che può contare su un cast stellare del quale fanno parte Jude Law, Dustin Hoffman, Naomi Watts, Isabelle Huppert e Mark Wahlberg. Dal film successivo Russell dà una decisa virata autoriale, con la drammatica storia dei due fratelli pugili (interpretati da Mark Wahlberg e Christian Bale) di "The Fighter" (2010). Il suo stile tragicomico e introspettivo, concentrato su temi come malattia mentale, speranza e reinvenzione di sé si manifesta pienamente ne "Il lato positivo" (2012), grande successo di pubblico con il trio Robert De Niro-Bradley Cooper-Jennifer Lawrence, "American Hustle" (2013) e "Joy" (2015).

Il carattere difficile

Russell è famoso per avere un carattere profondamente irascibile. Gli scontri con gli attori sul set sono molto frequenti nella sua carriera e hanno spesso assunto un carattere controverso. Nel 1999 è stato protagonista di una scazzottata con George Clooney sul set di "Three Kings". Nel 2004, durante la lavorazione di 2I love Huckabees", si è duramente scontrato con Dustin Hoffman e con l'attrice Lily Tomlin. Sul set di "American Hustle", si dice che Christian Bale sia dovuto intervenire più volte in difesa di Amy Adams, che in un'intervista a GQ ha descritto così la sua collaborazione con Russell: "E' stata un'esperienza devastante".

I progetti futuri

Dopo l'esplosione del caso Harvey Weinstein, a Hollywood si è alzata l'attenzione sul tema delle molestie e dei maltrattamenti. Lo stesso Russell è finito nel mirino. Amazon ha cancellato un progetto già messo in cantiere con il regista di New York, che avrebbe dovuto essere prodotto proprio dalla Weinstein Company e nel quale erano coinvolti Robert De Niro e Julianne Moore. Chi lo ha sempre difeso è Jennifer Lawrence. La bionda attrice superstar, nonostante un'accesa lite con lui sul set di "Joy", ha recentemente dichiarato che dovrebbe tornare a lavorare con Russell nel suo prossimo film.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.