Giffoni 2018, Sara e Marti raccontano la...loro storia

Spettacolo

Fabrizio Basso

sara-e-marti

Il popolo di Giffoni 2018 abbraccia Aurora Moroni e Chiara Del Francia le protagoniste di Sara e Marti. Le abbiamo incontrate dopo il bagno di folla con i fan: "Mai avremmo creduto di poter essere a Giffoni. Il sogno è di diventare attrici, ne abbiamo realizzato solo una piccola parte". LE ABBIAMO INCONTRATE E INTERVISTATE

(@BassoFabrizio
Inviato a Giffoni Vallepiana)


Da Londra a Bevagna quando tutti fanno il contrario. Questo viaggio verso la provincia è il seme dal quale è nata una delle serie più amate degli ultimi tempi, Sara e Marti. Le giovani protagoniste si chiamano Aurora Moroni e Chiara Del Francia. le abbiamo incontrate e intervistate.

Auroa e Chaira eccovi a Giffoni.

Mai nella vita avremmo pensato di fare una esperienza così.
Davvero?
Quando ce lo hanno detto abbiamo provato una grande emozione, stavamo per urlare. Non ci credevamo.
Ma ora siete a Giffoni.
Sì ma fino che non ci siamo arrivate non ci credevamo.
Impressioni?
Tutto bello. La stranezza di stare dentro una navetta nera con i vetro oscurati. Ogni singolo dettaglio è perfetto.
Come sono nati i vostri personaggi?
Inizialmente anche in modo indiretto, poi sono stati creati su di noi dopo che ci hanno scelte. Più che farci provare delle scene ci chiedevano cose personali.
Quindi cuciti su misura.
Sì. Si lavora a una seconda stagione e noi collaboreremo con gli autori.
Quando avete capito che la serie ha fatto centro?
Verso la fine della prima serie, qualcuno ha iniziato a scriverci, si sono materializzate tutte quelle piccole cose che ci hanno fatto aprire gli occhia.
Non ve lo aspettavate?
Ci dicevano: guarda che vi riconosceranno e non ci credevamo…invece ci riconosco. Giffoni è l’apice di un percorso.
L'amore è social o è guardarsi negli occhi?
Siamo ancora per i sentimenti veri, siamo all’antica per le questioni importanti. Sappiamo che esistono persone che si prendono, amano e lasciano sui social.
Siete felici?
E' tutta la vita che volevamo fare questo…siamo cresciute caratterialmente, è il lavoro più bello del mondo. Restiamo stduentesse che ambiscono a divenare attrici, abbiamo solo realizzato una piccola parte del sogno.





Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.