Tanti auguri Toto Cutugno: l'Italiano compie 75 anni

Spettacolo

Marco Melegaro

Per il cantautore toscano, che festeggia il suo compleanno, una carriera costellata di successi con numerosi brani famosi in tutto il mondo

Con una stima di 100 milioni di dischi venduti è uno degli artisti pop di maggior successo nel panorama della musica italiana. Conosciutissimo e apprezzato all'estero, Cutugno ha un singolare record: ha vinto una volta il Festival di Sanremo e in sei occasioni si è piazzato secondo. Un primato, quest'ultimo, ineguagliato. Nel 1990 ha vinto l'Eurofestival con il brano: "Insieme 1992".

Gli esordi

Toto Cutugno nasce il 7 luglio del 1943 a Fosdinovo, in provincia di Massa. Solo dopo pochi mesi la sua famiglia si trasferisce a La Spezia dove il padre, suonatore di tromba e maresciallo di Marina, lo incoraggia a prendere la strada della musica. Fin da bambino dimostra molta predisposizione e inizia da autodidatta a studiare la batteria. Ancora ragazzino, entra a far parte di gruppi musicali locali. Gli anni e le esperienze passano e nel '75 Toto, che ha già iniziato a scrivere canzoni per suo conto, ottiene grandissimo successo come compositore in Francia, dove una sua canzone viene incisa da Joe Dassin con il titolo “L’été Indien” e diventa ben presto un successo internazionale. Toto scrive canzoni per Mireille Mathieu, Dalida, Johnny Halliday, Michel Sardou, Claude François, Hervé Vilard, Sheila in Francia, Domenico Modugno, Gigliola Cinquetti, Ornella Vanoni in Italia. Nel '76 Toto partecipa, per la prima volta, al Festival di Sanremo con il gruppo da lui formato, gli “Albatros", con il brano “Volo AZ 504” classificandosi terzo.

I successi

Nel 1978 l'attività artistica di Toto riceve una svolta importante. Lasciati gli Albatros, incide come "cantautore" il brano “Donna donna mia”, sigla del programma televisivo “Scommettiamo” condotto da Mike Bongiorno. Raggiunge così i vertici della hit parade e nello stesso periodo scrive la prima canzone per Adriano Celentano, “Soli”, che  rimane per mesi stabile al primo posto nelle classifiche delle vendite. Nel 1980 Toto raggiunge la sua consacrazione artistica: è primo al Festival di Sanremo con il brano “Solo noi”. Sempre nel 1980 scrive tutte le canzoni dell'LP “Il tempo se ne va” per Adriano Celentano. La vera svolta nella sua carriera di solista è tuttavia legata al brano: "L'italiano": nel 1983 è quinto a Sanremo (primo nella votazione popolare legata al concorso Totip) con questa canzone che è tra le piu' conosciute all'estero e che diventa una sorta di "inno nazionale". Il brano viene inciso e tradotto da vari artisti in diverse lingue, vendendo milioni di dischi e rendendolo popolare in paesi impensabili come Israele e Iran. Nel 1990 ottiene un grande successo vincendo a Zagabria l’Eurofestival con il brano “Insieme 1992”.

Toto Cutugno e Sanremo

L'artista ha partecipato 15 volte al Festival della canzone. Detiene un record singolare: si è piazzato al secondo posto in ben sei edizioni: nel 1984 con "Serenata", nel 1987 con "Figli", nel 1988 con "Emozioni" e poi ancora l'anno dopo con "Le mamme", nel 1990 con "Gli amori" e, infine, nel 2005 insieme ad Annalisa Minetti con "Come noi nessuno al mondo".

Toto Cutugno nel mondo

Il cantautore si è esibito in concerto in numerose nazioni. A buon diritto si è guadagnato nei decenni l'appellativo di uno degli "ambasciatori della musica italiana nel mondo". I fan club più noti dedicati al Toto nazionale sono in Russia, Romania, Spagna, Turchia e Germania.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.