I 40 anni di Garfield, il gatto più annoiato e cinico dei fumetti

Spettacolo
Kika_-_Garfield

La striscia di Jim Davis, pubblicata per la prima volta nel 1978, fu subito un successo. Oggi, anche grazie ai film, conta 16 milioni di fan su Facebook e quasi un miliardo di dollari di introiti con il merchandising

Il 19 giugno 1978 usciva per la prima volta sui giornali statunitensi una striscia destinata al successo: protagonista un gatto arancionero e irriverente, Garfield. Da allora, il fumetto creato da Jim Davis ha conosciuto un'ascesa straordinaria e, negli ultimi tempi, il rilancio anche grazie a prodotti "collaterali" come film e articolo di merchandising.

La storia di Garfield

A 40 anni di distanza continua ad essere amato soprattutto dai millennials. Garfield è "abituato" alla popolarità: a solo un anno dalla sua uscita nel 1979 le sue strisce - che divide con Jon Arbuckle, l'umano, e il cane Odie - erano già pubblicate su un centinaio di giornali. Nel 2002 è stato inserito nei Guinness World Record, quando è stato dichiarato il fumetto più diffuso al mondo (con pubblicazioni su oltre 2.500 tra quotidiani e periodici). Il suo primo libro, come ricorda anche la cronologia ufficiale, risale al 1980. Due anni dopo è sulla copertina di "People" e l'anno successivo inizia la diffusione globale e la traduzione, inizialmente in sette lingue.

Un gatto cinico e annoiato

Sempre al 1982 risale un'intervista in cui Davis, che festeggerà 73 anni a fine luglio, diceva al "Washington Post": "Mi piacerebbe dire che è stata una sorta di ispirazione divina a dare vita alla striscia. In realtà, non è stato molto più di uno sforzo cosciente per riuscire a trovare un personaggio spendibile". Tanto spendibile che i guadagni dell'oggettistica legata a Garfield ammontano a cifre da capogiro, tra i 750 milioni e il miliardo di dollari all'anno. Tutto questo grazie a un gatto cinico e annoiato che - come riporta lo "Smithsonian Mag" - a differenza di quanto accade ad esempio per i personaggi delle strisce del New Yorker, spesso "non è nemmeno disegnato per essere divertente".

Garfield, il film

Il primo special tv su Garfield risale al 1982, il primo spot - per American Express - all'84. Nel 1985 vince i primi due Emmy per la serie tv. Il primo cd musicale a lui dedicato esce nel '91 mentre nel '96 debutta il sito web. Protagonista anche di videogiochi, oggi ha 16 milioni di fan su Facebook. Il suo parco a tema nasce nel 2000 e nel 2004 esce il primo film a lui dedicato, "Garfield: The Movie". Nella versione italiana è Fiorello a doppiare il micione dal pelo rosso. Il secondo capitolo delle sue avventure cinematografiche esce nel 2006, seguito tra 2007 e 2009 da tre film di animazione che hanno minor successo. Nel 2016 viene annunciato il terzo episodio cinematografico, in cui Garfield tornerà a "recitare" con umani in carne e ossa.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.