La moda androgina ispirata a Ellen Ripley

Spettacolo
moda-androgina-ellen-ripley

Ecco tutti i consigli fashion per ricreare outfit maschili ma super sexy guardando a quelli della mitica protagonista di Alien, interpretata da Sigourney Weaver. Aspettando di rivedere le sue mise andro-glam su Sky Cinema Alien, il canale dedicato alla celebre saga di fantascienza in onda da sabato 12 a domenica 20 maggio su Sky Cinema Hits

di Camilla Sernagiotto

Chi ha detto che una donna per essere femminile e sexy deve sfoggiare gli stereotipi fashion legati tradizionalmente alla sua identità sessuale? Di certo nessuno che sia un fan sfegatato dei film di fantascienza.

E di certo nessuno che sia un fan di Alien.

Non c’è eroina di prodotti cinematografici fantascientifici che vada in giro in gonnellina di pizzo e treccia à la Raperonzolo e una delle pioniere di questa buona usanza è proprio lei: Ellen Ripley, la mitica protagonista della saga di Alien che sta per tornare su Sky Cinema Alien, in onda da sabato 12 a domenica 20 maggio su Sky Cinema Hits.

Il talento di Miss Ripley è anche questo: riuscire a essere sexy e femminile vestendo una T-shirt bianca (e con bianca si fa per dire, visto che quasi sempre è sporca di sangue) o addirittura il tutone grigio-topo d’ordinanza.

Lo stile sfoggiato da Sigourney Weaver nei panni di Ellen Ripley è diventato l’archetipo degli outfit delle successive sue eredi, le tante Lara Croft che ammaliano lo spettatore vestendo pantaloni maschili, canotte bianche in stile Fantozzi (ma che a loro stanno un tantino meglio…) e simboli tradizionalmente maschili come le bretelle.

In un genere cinematografico dove sono le donne a portare i pantaloni, sia dentro sia fuor di metafora, c’era da aspettarselo: in tante pellicole fantascientifiche è il gentil sesso a diventare tutt’altro che gentile e a fare da padrone di casa, protagonista a tutti gli effetti.

Per tutte coloro che amano la fantascienza o amano dolci metà appassionate di fantascienza, ecco qualche consiglio da rubare all’armadio di Ellen Ripley per risultare la quintessenza della sensualità agli occhi del vostro partner. O, più importante ancora, agli occhi vostri, riflessi nello specchio che vi restituisce un’immagine androgina assai eccitante di voi stesse.

Camicia con T-shirt sotto

Ebbene no: non farà l’effetto "maglietta della salute" se ben portata. Stiamo parlando della T-shirt da fare intravedere sotto la camicia. Sceglietela di colori diversi dal bianco e dalle sue sfumature sporcate (panna, beige, rosino e via dicendo) per scongiurare davvero il risultato da canottiera fantozziana. Sopra indossate una camicia, questa invece da scegliere nelle nuance neutre del white-off. Tenete slacciato qualche bottone in alto per mostrare lo strato sottostante e l’effetto sarà top. Se proprio volete attenervi filologicamente al vestito di scena di Sigourney, abbinate una camicia beige a una maglietta verde militare e non ci sarà fan della saga di Alien al riparo dalla tachicardia amorosa.

Jumpsuit

La tuta di scena che veste Ellen Ripley per buona parte della saga è forse un tantino troppo da indossare, anche se in ufficio c’è il giorno casual. Se proprio non è Halloween, optate per una versione meno fedele della tuta da equipaggio della protagonista di Alien. La moda all’ultimo grido vi mette a disposizione una vastissima gamma di jumpsuit di ogni foggia, stile e declinazione. Se la vostra inclinazione è più glam, sceglietene una morbida e nera, possibilmente di tessuti sensuali come il raso o il velluto. Se darete non solo nell’occhio ma anche "nel polpastrello", offrendo un estasiante appeal non soltanto visivo ma anche tattile grazie al materiale setoso, l’effetto sexy verrà amplificato a dismisura.

Bretelle

Benché le bretelle di Ellen Ripley siano quelle pratiche dei caricatori delle armi, le donano talmente tanto che è il caso di prenderle in prestito dal suo guardaroba per mixarle con outfit dal retrogusto androgino. Nonostante la pioniera in questo caso sia Marlene Dietrich, una delle prime signore che alla gonna ha preferito il cappello a bombetta e i pantaloni, le bretelle sono un accessorio che non dovrebbe mancare mai nel boudoir di qualsiasi femme fatale che si rispetti. Fan di fantascienza o di espressionismo tedesco che sia.

Pantaloni larghi a vita alta

Adesso li chiamano mom jeans e vanno per la maggiore. A lanciarli è stata una testimonial d’eccezione: Ellen Ripley, esatto. Indossate anche voi dei pantaloni ampi e a vita alta, ben lontani da quelli skinny che negli ultimi decenni ci hanno voluto propinare in ogni modo.

La femminilità anni Ottanta e Novanta - di cui Sigourney Weaver è un emblema - dimostra che non bisogna fare vedere proprio tutto tutto per essere seducenti. Anzi: a volte è proprio il vedo-non-vedo (anche in termini di pantaloni bracaloni) a creare magnetismo di sguardi.

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.