Un film in lingua inglese su Berlusconi, si intitolerà “La Marchesa”

Spettacolo
berlusconi

L’idea del produttore Steve Jones prende spunto da un libro di Luca Telese che ricostruisce uno scandalo sessuale degli anni '70, che portò a un triplice omicidio, e all'affare immobiliare della residenza di villa San Martino. La pellicola è in fase di pre-produzione

Dopo "Loro 1 e 2" di Paolo Sorrentino, la figura di Silvio Berlusconi potrebbe apparire in un nuovo film, ancora in fase di pre-produzione, che si intitolerà "La Marchesa". Il produttore Steve Jones sta lavorando ad una pellicola in lingua inglese su un intricato affare immobiliare che riguardò una delle residenze del Cavaliere fuori Milano, quella di Villa San Martino ad Arcore. Secondo Variety, il film sarà basato sul libro del 2011 di Luca Telese “La marchesa, la villa e il cavaliere. Una storia di sesso e potere da Arcore” (pubblicato da Aliberti Editore) e sarà articolato in due parti, proprio come il film di Sorrentino, nelle sale italiane in questi giorni.

La storia ricostruita nel libro

Nel libro, come nel film, c’è la ricostruzione di uno scandalo sessuale degli anni '70 - riferisce Variety - che portò poi a un triplice omicidio. La tenuta, citata nel libro, è villa San Martino, che apparteneva a uno dei protagonisti dello scandalo, e fu poi ereditata da una nobildonna milanese che, presumibilmente ingannata, la vendette per una frazione del suo valore all'avvocato di Berlusconi, Cesare Previti. La complicata procedura di successione - si legge sulla rivista di spettacolo - avrebbe consentito a Previti di sfruttare l'accordo a vantaggio di Berlusconi. L’avvocato, che in seguito divenne uno dei ministri del governo del Cavaliere, accusò Telese di diffamazione. Ma sia il giornalista che l'editore furono scagionati da ogni accusa.

"La Marchesa riflesso di ciò che sta accadendo oggi"

Il produttore Jones ha detto di essere attratto dalla storia di "La Marchesa" perché "è un incredibile riflesso di ciò che sta accadendo oggi, in cui si vede come, tra celebrità e politici, nessuno sia davvero irreprensibile". Lo sceneggiatore americano Andy Weiss sta scrivendo il copione basato sul libro. Jones e Weiss saranno in Italia a giugno per esplorare luoghi e incontrare attori italiani e potenziali registi e cineasti. "Amo molto i film italiani degli anni '70 - ha detto Jones a Variety - e voglio che il film abbia la ricchezza del periodo e l'intensità del colore e della passione che si ritrovano sempre in questi eventi".

Spettacolo: Per te

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.