Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

Muscle Shoals, quando gli Stones incisero Brown Sugar. VIDEO

1' di lettura

Esce il 10 luglio nelle sale il documentario di Greg Camalier sugli studi in Alabama che ospiratono i più grandi nomi della musica: da Aretha Franklin a Paul Simon, passando per Mick Jagger e Keith Richards. LA CLIP

Ci sono luoghi sperduti dalla geografia che, per gli strani intrecci del caso, diventano delle vere e proprie capitali della musica. E' il caso di Muscle Shoals, piccolo centro in Alabama a due passi dal Mississipi, il fiume che canta. Qui hanno avuto sede diversi studi di registrazione che hanno ospitato alcuni dei più grandi nomi della musica e hanno dato alla luce alcune delle canzoni più iconiche di sempre. Qui sono venuti a cercare ispirazione e a incidere le loro canzoni artisti come Bob Dylan, Aretha Franklin, Etta James, Alicia Keys, Wilson Pickett, i Rolling Stones,  Paul Simon, Percy Sledge e innumerevoli altre stelle.

Quando gli Stones incisero Brown Sugar
- A raccontare questo magico luogo devoto alla musica, con interviste ai protagonisti del rock e del soul alternati a immagini d'epoca è il docufilm Muscle Shoals, dove nascono le leggende, di Greg 'Freddy' Camalier, che uscirà solo il 10 luglio nelle sale italiane (qui la lista dei cinema e le date successive di proiezione).  Nella clip qui sopra Keith Richard racconta la realizzazione di Brown Sugar, uno dei successi più celebri dei Rolling Stones, registrato proprio a Muscle Shoals. "I Take You There", "Brown Sugar".

A Muscle Shoals nate canzoni come When man loves a woman -  Oltre alla hit degli Stones a Muscle Shoals vennero registrati successi come "When a Man Loves a Woman" di Percy Sledge,  "I Never Loved A Man the Way That I Loved You" di Aretha Franklin,  "Mustang Sally" di Wilson Picket, "Tell Mama" di Etta James e "Kodachrome" di Paul Simon.

Leggi tutto
Prossimo articolo