Esplora Sky TG24, Sky Sport, Sky Video

L’esopianeta roccioso e senza atmosfera che ‘ricorda’ la Terra

I titoli delle 8 di Sky Tg 24 del 23 agosto

3' di lettura

LHS 3844b è poco più grande del globo terrestre ma ha caratteristiche che lo rendono più simile alla Luna. Esopianeti di questo tipo con la presenza di atmosfera potrebbero ospitare le condizioni ideali per la vita

A circa 49 anni luce di distanza, fuori dal Sistema Solare, c’è un pianeta che potrebbe richiamare la Terra per struttura e dimensioni, ma con una fondamentale differenza: l’assenza di atmosfera. L’esopianeta è stato scoperto inizialmente nel 2018 e viene ora descritto nel dettaglio sulla rivista Nature da un team di astronomi, guidati da Laura Kreidberg dell’Università di Harvard e del Smithsonian Center for Astrophysics, che hanno utilizzato i dati raccolti dal telescopio spaziale della Nasa Spitzer. LHS 3844b, com’è stato chiamato il corpo celeste, si trova a una distanza ravvicinata dalla propria stella LHS 3844, con una temperatura superficiale quindi decisamente superiore a quella terrestre.

Le caratteristiche dell’esopianeta

Dopo aver analizzato oltre 100 ore di osservazioni realizzate da Spitzer, i ricercatori sono riusciti a determinare per la prima volta se un pianeta fuori dal Sistema Solare ospiti o meno l’atmosfera. Nel caso di LHS 3844b, la risposta è stata negativa: in un comunicato diffuso dal MIT, che ha preso parte alla ricerca, si spiega che anche qualora fosse mai esistita, l’atmosfera dell’esopianeta sarebbe stata spazzata via dalle radiazioni della vicina stella nana di tipo M, il genere più diffuso secondo gli astronomi. Il 'lontano parente' della Terra, completamente roccioso e probabilmente ricoperto da materiale vulcanico raffreddato, orbita intorno a LHS 3844 in appena 11 ore rivolgendo alla stella sempre la stessa ‘faccia’, sulla quale la temperatura è di circa 770 gradi. Proprio per queste caratteristiche, nonostante le dimensioni non distanti da quelle della Terra, di cui ha un raggio appena 1,3 volte più grande, LHS 3844b sembrerebbe assomigliare più alla Luna o a Mercurio.

L’importanza dell’atmosfera per la vita

Esattamente come l’esopianeta, infatti, la Luna è ricoperta di materiale vulcanico raffreddato nelle regioni conosciute come mari. LHS 3844b è stato scoperto nel 2018 durante la missione Tess (Transiting Exoplanet Satellite Survey) della Nasa, alla ricerca di pianeti esterni al Sistema Solare. Il calore presente sul lato del corpo celeste esposto verso la stella nana non viene trasferito sul versante opposto proprio a causa della mancanza di atmosfera, che genererebbe venti in grado di portare l’aria calda su tutto il pianeta. Nonostante Kreidberg spieghi che il team non abbia mai ritenuto "che questo specifico pianeta potesse essere adatto a ospitare la vita”, è importante sviluppare metodi affidabili per determinare la presenza di un'atmosfera che, qualora fosse presente, potrebbe proteggere la vita dalle radiazioni ultraviolette e ospitare acqua allo stato liquido, qualora la temperatura lo consentisse. Secondo Kreidberg è probabile che “da qualche parte là fuori” un esopianeta con queste caratteristiche possa esistere.

Leggi tutto
Prossimo articolo
Segui Sky TG24 sui social:

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"