Ritrovato nell'ambra un fiore sbocciato nell'epoca dei dinosauri

Scienze
George Poinar Jr./OSU

La scoperta, avvenuta in una miniera del Myanmar, si deve al gruppo coordinato da George Poinar, dell'americana Oregon State University, considerato uno dei maggiori esperti di insetti e piante conservati nella resina degli alberi

Un team di ricercatori statunitensi ha portato alla luce un reperto che ha dell'incredibile. Si tratta di un fiore sbocciato nell'epoca dei dinosauri, che si è conservato per 100 milioni di anni nell'ambra.
La scoperta, avvenuta in una miniera del Myanmar, si deve al gruppo coordinato da George Poinar, dell'americana Oregon State University, considerato uno dei maggiori esperti di insetti e piante conservati nell'ambra.

La scoperta nel dettaglio

approfondimento

I dinosauri potevano attraversare gli oceani: la prova nei fossili

 

Il fiore, conservato nei depositi sedimentari marini risalenti alla metà del Cretaceo, (circa 99 milioni di anni fa), è stato denominato Valviloculus pleristaminis. Come descritto sulle pagine della rivista specializzata Journal of the Botanical Research Institute of Texas, rappresenta sia un nuovo genere sia una nuova specie di fiore e appartiene a una pianta dell'ordine Laurales, in cui rientra anche l'alloro.
"Questo fiore è una bellezza, soprattutto considerando che faceva parte di una foresta che esisteva 100 milioni di anni fa", ha spiegato Poinar. "Il fiore maschile è minuscolo, largo circa due millimetri, ma ha circa 50 stami disposti a spirale, con le antere rivolte verso il cielo", ha precisato il ricercatore. "Nonostante sia così piccolo - ha aggiunto - i suoi dettagli sono sorprendenti. Il nostro esemplare era probabilmente parte di un grappolo sulla pianta che conteneva molti fiori simili, alcuni forse femminili".
Questa è solo l'ultima di una serie di scoperte firmate da George Poinar, che con le sue ricerche ha scoperto diverse nuove specie di insetti e piante, rendendo popolari il fenomeno degli insetti preistorici e dei nematodi intrappolati nella resina degli alberi.

 

Ritrovato nell’ambra uno scarafaggio risalente a 99 milioni di anni fa

 

Sempre nel Myanmar, ed esattamente nella valle di Hukawng, è stato recentemente scoperto uno scarafaggio conservato perfettamente nell’ambra che risalirebbe a circa 99 milioni di anni fa. L’esemplare, scovato da un team di ricercatori dell'Accademia delle scienze slovacca, sarebbe il primo abitante delle caverne e apparterrebbe a una nuova specie di scarafaggi finora sconosciuta, denominata Mulleriblattina bowangi. "Si tratta senza dubbio di un abitante delle caverne. È di colore bianco pallido, per via della perdita di pigmenti, e anche occhi e ali sono drasticamente meno sviluppati rispetto ai suoi simili", ha dichiarato Peter Vransk, coordinatore dello studio.

George Poinar Jr./OSU

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24

Fai login per ottenere il meglio subito.

Accedi con il tuo Sky ID o registrati in pochi istanti.