Sulla Stazione Spaziale Internazionale c’è del vino rosso: il motivo

Scienze
Immagine di archivio (Getty Images)

Una startup lussemburghese ha inviato nello spazio 12 bottiglie di vino francese per studiare gli effetti dell’ambiente spaziale sul processo di invecchiamento: gli scienziati sperano anche di creare nuovi sapori 

Dopo gli organi su chip, anche delle bottiglie di vino finiscono sulla Stazione Spaziale Internazionale. Non si tratta però di un modo per celebrare un’occasione speciale per gli astronauti: l’Iss è un interessantissimo laboratorio per gli scienziati, poiché permette di studiare gli effetti dell’ambiente spaziale sul corpo umano, materiali ed evidentemente anche prodotti commestibili. In particolare, i ricercatori si concentreranno sul processo di invecchiamento delle 12 bottiglie di vino rosso francese inviate da un’azienda di Lussemburgo sull’Iss a bordo del cargo Cygnus.

Il cargo Cygnus porta del vino rosso nello spazio

La microgravità e le radiazioni spaziali potrebbero avere effetti sorprendenti sul vino, influenzandone il processo di invecchiamento. È questo che la startup Space Unlimited Cargo cercherà di scoprire inviando sulla Stazione Spaziale Internazionale 12 bottiglie di vino rosso che sono state caricate sulla capsula Cygnus, lanciata in orbita da un razzo realizzato da Northon Grumman. Quella che avverrà sullo spazio sarà soltanto una parte dell’esperimento: altre 12 bottiglie dello stesso identico lotto verranno fatte invecchiare sulla Terra a condizioni uguali a quelle in orbita, ovvero sigillate e mantenute costantemente a una temperatura di 18 gradi per un periodo di un anno. Al termine dei 12 mesi, le bottiglie inviate sulla Stazione Spaziale Internazionale saranno rispedite sulla Terra: stando alle previsioni degli scienziati, i due lotti di vino presenteranno sapori diversi tra loro alla fine dell’esperimento. Il paragone tra le bottiglie invecchiate a Terra e sull’Iss servirà proprio a capire le modifiche provocate dalla permanenza nello spazio, anche allo scopo di creare nuovi sapori e proprietà per l’industria alimentare.

Stazione Spaziale Internazionale, gli altri esprimenti

Oltre alle 12 bottiglie di vino, il carico inviato da Space Unlimited Cargo a bordo della navetta Cygnus includeva componenti di automobili sportive e l’occorrente per preparare biscotti con gocce di cioccolato, compreso il forno per la cottura, per un totale di quattro tonnellate di peso. Negli ultimi mesi, sulla Stazione Spaziale Internazionale sono arrivati anche cellule di lievito di birra e organi su chip, questi ultimi utili per lo sviluppo di nuovi farmaci e per studiare il processo di invecchiamento dell’uomo nello spazio. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24