Halloween, la Nasa pubblica le foto di una nebulosa simile a una zucca

Scienze
La nebulosa Jack- o’-lantern (Nasa)

Sono state scattate dal telescopio a infrarossi Spitzer. L’aspetto della nube cosmica formata da gas e polveri ricorda quello di una tipica Jack- o’-lantern

La Nasa celebra Halloween pubblicando sul proprio sito le immagini della ‘nebulosa Jack- o’-lantern’, scattate dal telescopio a infrarossi Spitzer. Come suggerisce il suo nome, l’aspetto della nube cosmica formata da gas e polveri ricorda quello della classica zucca scavata e intagliata con espressioni mostruose in occasione della notte più spaventosa dell’anno. Situata in una regione ai confini della Via Lattea, la nebulosa è stata ripresa a diverse lunghezze d’onda, che le conferiscono un colore verde o arancione, rendendola ancora più simile al tipico ortaggio autunnale.

L’origine della nebulosa Jack- o’-lantern

Nelle immagini pubblicate dalla Nasa è possibile notare che nella nebulosa sono presenti alcune regioni maggiormente luminose: l’agenzia spaziale spiega che si tratta delle zone più dense. Inoltre, si possono anche osservare dei potenti getti di radiazione e particelle generati da una stella 15-20 volte più pesante del Sole. Secondo gli esperti della Nasa, a causa di queste emissioni l’astro ha spazzato via i gas e le polveri circostanti, scavando dei buchi profondi nella nebulosa e conferendole l’aspetto di una Jack- o’-lantern’. All’interno della ‘zucca cosmica’ la stella che l’ha creata continua ad ardere, come un’enorme candela.

Il Sole-zucca

Pochi giorni fa, la Nasa ha pubblicato un’altra foto a tema Halloween, scattata nel 2014 dal Solar Dynamics Observatory grazie alla luce ultravioletta. Nell’immagine immortalata dal satellite il Sole sembra una zucca di Halloween, a causa della particolare intensità con cui bruciano alcune delle sue regioni attive. L’agenzia spaziale spiega che queste zone appaiono più luminose perché emettono una quantità maggiore di energia. Si tratta di un fenomeno legato alla presenza di più campi magnetici nella corona solare, la parte più esterna dell’atmosfera della stella. La foto, nota come “Pumpkin Sun” e scattata l’8 ottobre 2014, unisce due serie di lunghezze d’onda ultraviolette estreme (171 e 193 Ångströms), tipicamente di colore oro e giallo. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24