Iss, iniziata la passeggiata spaziale che apre ai voli privati

Scienze
Immagine di archivio (Getty Images)

Nel corso dell’attività extraveicolare, gli astronauti americani Nick Hauge e Andrew Morgan installeranno le strutture per l’aggancio delle navette costruite da SpaceX e Boeing 

È iniziata la passeggiata spaziale durante la quale gli astronauti americani Nick Hague e Andrew Morgan installeranno le strutture per l’aggancio delle navette costruite dalle aziende private SpaceX e Boeing. È possibile seguire l’attività extraveicolare in diretta sul sito della Nasa. Si tratta della prima passeggiata spaziale della Expedition 60, di cui fa parte anche l’astronauta italiano Luca Parmitano. Durante le circa sei ore e mezza necessarie per portare a termine l’operazione, Nick Hague e Andrew Morgan lavoreranno all’esterno della Stazione Spaziale, mentre AstroLuca condurrà una serie di esperimenti a bordo, come lo studio dei batteri e del differenziamento cellulare in orbita, nell’ambito della missione Beyond dell’Agenzia spaziale europea (Esa). 

L’apertura della Iss ai voli commerciali

Lo scorso 28 luglio, la capsula Dragon della SpaceX ha portato sulla Stazione Spaziale Internazionale tutto il necessario per l’installazione della nuova struttura di attacco Ida 3 (International Docking Adapter-3), che in futuro permetterà l’aggancio delle navette realizzate dalle agenzie spaziali private. Nella stessa occasione, il veicolo spaziale ha consegnato anche rifornimenti e attrezzature scientifiche. “Il nuovo attracco aprirà sempre di più la Stazione Spaziale ai voli commerciali, favorendo lo sviluppo di una robusta economia dello spazio nell’orbita bassa terrestre”, ha dichiarato la Nasa. Il primo volo di prova è previsto per il 15 novembre: la navetta Crew Dragon di SpaceX porterà sulla Stazione Spaziale Internazionale gli astronauti veterani Bob Behnken e Douglas Hurley. Dopo una breve permanenza sulla Iss, l’equipaggio ritornerà sulla Terra il 22 novembre. In seguito, la navetta Starliner di Boeing si dovrebbe agganciare alla Stazione Spaziale il primo dicembre. A bordo del veicolo saranno presenti gli astronauti Mike Fincke, Nicole Mann e Chris Ferguson. 

L’appello di Luca Parmitano su Twitter

Una delle ultime foto pubblicate da Luca Parmitano su Twitter ritrae le Maldive viste dallo spazio. Nel post, l’astronauta ha spiegato che a causa del riscaldamento globale alcune meraviglie naturali, come l’atollo presente nella foto, rischiano di scomparire e ha invitato a ridurre velocemente per emissioni di CO2 per preservarle. Non è la prima occasione in cui AstroLuca affronta l’argomento: nel corso della sua prima conferenza dallo spazio aveva definito il riscaldamento globale “il nemico numero uno”. 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24