Nessuna torre di guardia, svelato il luogo di nascita di Enrico VII

Castello di Pembroke (Getty Images)
1' di lettura

Recenti scavi presso il Dyfed Archaeological Trust, nei terreni del castello di Pembroke, hanno portato alla luce le mura di un’imponente abitazione tardo medievale  

Contrariamente a quanto si è sempre tramandato nei secoli, Enrico VII non sarebbe nato in una delle massicce torri di guardia del Castello di Pembroke, nel Galles, bensì in una lussuosa abitazione situata all’esterno delle mura.
Recenti scavi hanno infatti portato alla luce le fondamenta di un’imponente dimora tardo medievale. Degli archeologi del Dyfed Archaeological Trust ritengono di aver identificato il luogo esatto nel quale sarebbe venuto al mondo, nel lontano 1457, uno dei re più celebri d’Inghilterra.

Resti di un’abitazione sfarzosa

Mura imponenti, scale e piastrelle preziose. Gli scavi, finanziati dal Castle Studies Trust e dal Castello di Pembroke, hanno portato alla luce delle mura massicce, alte fino a un metro e mezzo, delle scale a chiocciola e una grande quantità di piastrelle e lastre sfarzose. In particolare, sono state rinvenute delle mattonelle ornate da vetri verdi.
James Meek, coordinatore dei lavori, come riportato su The Guardian, ritiene che i resti appartengano a un’abitazione sfarzosa, strutturata su più piani e delle dimensioni di due campi da tennis.

La scoperta ha un grande valore storico

Il castello di Pembroke risale al XI secolo. Fino a ora gli esperti ritenevano che Enrico VII fosse nato nella torre del XIII secolo, che porta ancora il suo nome.
“Sappiamo che è nato nel castello, che a quel tempo era di proprietà di suo zio, Jasper Tudor. Però è più probabile che sia nato nella residenza scoperta, piuttosto che in una torre di guardia sulle mura", commenta il Dottor Meek.
“Se questa è la casa dove nacque Enrico VII, come suggerisce l'archeologia a questo stadio, questa scoperta ha un grandissimo significato storico. L’ultimo grande rinvenimento tardo medievale è stato il luogo in cui riposa il suo acerrimo rivale, Riccardo III”, le parole di Mark Merrony, un noto archeologo dell’Università di Oxford, dopo aver visitato gli scavi.
Enrico VII salì al trono proprio dopo aver sconfitto Riccardo III nella Battaglia di Bosworth, ponendo fine alla celeberrima ‘Guerre delle due Rose’.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"