Duemila nuove specie di funghi scoperte nel 2017

Scienze
Allo studio hanno partecipato oltre 100 scienziati provenienti da 18 Paesi (Getty Images)
GettyImages-funghi

Lo "State of World's Fungi" ha rivelato l'esistenza di nuove varietà, commestibili e non, che andranno ad arricchire un business da oltre 33 miliardi di euro

Lo studio "State of World's Fungi" ha rivelato la scoperta di 2mila nuove specie di funghi. Ai classici porcini, gallinacci, champignon si aggiungono numerose varietà, non tutte commestibili ma di grande interesse scientifico. Il business che ruota attorno ai funghi serviti a tavola vale più di 33 miliardi di euro. E queste nuove scoperte potrebbero generare nuovi profitti, per esempio in campo energetico e agricolo.

Le nuove specie commestibili

Il report pubblicato dal centro di ricerca botanica Kew Gardens fa riferimento alle tipologie scoperte nel 2017. Ha svelato l'esistenza di tre nuove varietà di gallinacci commestibili, in Canada, e altri esemplari della stessa specie in Repubblica Centrafricana e Corea del Sud. Ma anche nuovi tipi di porcini scoperti in India e due nuove specie di tartufo nero In Ungheria. Ma la mggior parte delle nuove varietà di funghi appartengono alla classe dell’Agaricus: 33 tipologie mai catalogate trovate in Cina, Thailandia, Brasile, Spagna e Italia (categoria di cui fanno parte anche gli champignon).

Le nuove specie non commestibili

Tra i funghi non commestibili ci sono 179 nuovi tipi di Inocybe lacera, scoperti in Australia, Europa e India. Con questi organismi è possibile creare allucinogeni e un alcaloide tossico noto come muscarina. Tra le altre specie emerse, anche solo esteticamente interessanti, c'è un fungo arancione che cresce nei territori ricchi di sale delle Ande, in Cile. Sono stati catalogati anche 37 nuovi tipi di muffe.

Un mercato da 33 miliardi di euro

Come riporta il Guardian, attorno al mercato dei funghi c’è un business di 33 miliardi di euro all’anno. Hanno partecipato alla stesura di “State of World's Fungi” oltre cento scienziati provenienti da 18 diversi paesi. I loro studi hanno permesso di analizzare le proprietà di questi organismi, capaci per esempio di trasformare i rifiuti in carburante o di aiutare le piante a sopravvivere alla siccità. Fino ad oggi la scienza è riuscita a identificare 144 mila specie di funghi, ma si stima che in natura ci siano almeno 3 milioni di varietà.

 

Scienze: I più letti

Arriva sempre primo

Ricevi le notizie più importanti di politica, mondo, cronaca, spettacolo, le analisi e gli aggiornamenti. Per accettare le notifiche devi dare il consenso.

Hai attivato le notifiche di sky tg24