Ricerca: il caffè sveglia anche i circuiti genetici

La caffeina aiuterebbe a controllare il livello del glucosio nel sangue (foto: archivio Getty Images)
2' di lettura

Lo dimostrerebbero i test del Politecnico di Zurigo effettuati utilizzando la caffeina per attivare il circuito che regola i livelli di glucosio nel sangue

Il caffè riesce a svegliare anche i circuiti genetici. A sostenerlo sono i ricercatori del Politecnico di Zurigo, che hanno effettuato dei test di biologia sintetica utilizzando la caffeina per attivare il circuito che regola i livelli di glucosio nel sangue. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Nature Communications.

Il circuito genetico artificiale

L’ipotesi di ricerca riguardava la possibilità che la caffeina potesse controllare il livello di glucosio nel sangue. Per verificarla, i ricercatori hanno progettato e realizzato in laboratorio un circuito genetico sintetico chiamato "C-Star" (caffeine-stimulated advanced regulator). Quest’ultimo risponde alla caffeina contenuta nei prodotti normalmente in commercio e produce una molecola utilizzata per la terapia del diabete di tipo 3. Il circuito è stato successivamente trasferito nei topi, nei quali era stato riprodotto il diabete di tipo 2 e ha effettivamente aiutato a controllare il livello del glucosio.

Il futuro della biologia sintetica

Nonostante i ricercatori abbiano precisato che si tratta solo di una prova di principio, questi test sono la dimostrazione che è possibile modificare i circuiti genetici in modo tale che possano essere controllati da sostanze molto comuni. Perché questo approccio possa essere sperimentato sull’uomo, però, ci vorrà ancora del tempo. Secondo gli studiosi, però, questo è un indizio del fatto che in futuro la biologia sintetica potrà svolgere un ruolo da protagonista in campo biomedico.

Leggi tutto
Prossimo articolo