Spazio, la "sentinella" degli Oceani pronta per il lancio

Sentinel-3B è il settimo satellite del programma Esa (Getty Images)
2' di lettura

Nella serata del 25 aprile Sentinel-3B partirà dal cosmodromo russo di Plesetsk. Raggiungerà il gemello 3A per fornire informazioni sullo stato di salute dei mari e ghiacci 

Scatta il conto alla rovescia per il lancio di Sentinel-3B, il satellite europeo che monitorerà gli Oceani, la cui partenza è prevista alle 19.57 italiane dalla base di Plesetsk, in Siberia.

Il ruolo di Sentinel-3B

Il lancio, che avverrà mercoledì 25 aprile con un razzo Rockot dal cosmodromo russo, sarà trasmesso in diretta alla Mostra internazionale dell'areonautica e dello spazio di Berlino, che si tiene in questi giorni nella capitale tedesca, ma potrà esser seguito anche in streaming sul sito dell'European Space Agency. Dopo Sentinel-2B e 5P, lanciati lo scorso anno, che monitorano rispettivamente l'ambiente e l'aria terrestri, ecco dunque Sentinel-3B, che si unirà al suo gemello 3A, in orbita dal febbraio 2016, con l'obiettivo di tenere sotto controllo sistematicamente temperatura, salinità e livello di ossigeno degli Oceani. Ma anche per controllare le coste e fornire una mappa della copertura dei ghiacci. In tandem, i due satelliti forniranno dati su ambiente e clima, elaborando previsioni sulle condizioni dei mari entro tre ore dal rilevamento, 24 ore su 24 per 365 giorni l'anno.  

Leggi tutto
Prossimo articolo