Dall'Italia le mappe in 3D per esplorare Luna e Marte

Il progetto Panmap costruirà ambienti virtuali di Luna e Marte (Foto: Archivio Getty Images)
2' di lettura

Parte a Padova il progetto Panmap: elaborerà immagini della superficie e del sottosuolo dei pianeti, costruendo ambienti virtuali utili per le future esplorazioni spaziali

Un progetto italiano per mappare in 3D Luna, Marte e Mercurio. Si chiama Panmap e prende il via a Padova, sotto la guida di Matteo Massironi, professore del Dipartimento di Geoscienze dell'ateneo cittadino. L'obiettivo è creare ambienti virtuali dettagliati in vista delle prossime esplorazioni spaziali.

L'età dell'oro per lo spazio

Panmap creerà mappe geologiche dettagliate sia della superficie sia del sottosuolo, elaborando modelli tridimensionali. "Viviamo in un'età d'oro per l'esplorazione spaziale", spiega Massironi. "Molte nazioni mantengono ambiziosi programmi spaziali, le missioni orbitali ormai raggiungono corpi planetari al confine del sistema solare come Plutone o in ambienti estremi come Mercurio, Marte è stato ad oggi osservato da una vera e propria flotta di orbiter e rover, mentre siamo ad un passo dal rendere routinaria l'esplorazione robotica e umana della Luna”.

A cosa servono le mappe

"In questo contesto - continua il docente - le carte geologiche delle superfici planetarie costituiscono un contributo essenziale per pianificare strategie di missione di successo, mentre ambienti virtuali di Marte e Luna verranno verosimilmente utilizzati per permettere un training adeguato agli astronauti del prossimo futuro. I modelli geologici tridimensionale del sottosuolo permetteranno infine di immergersi al di sotto delle superfici planetarie e riconoscere strutture geologiche sepolte".

Leggi tutto
Prossimo articolo