Difficoltà a ricordare i nomi? Studio: colpa di area sinistra cervello

Sia il lato destro che quello sinistro del cervello svolgerebbero un ruolo importante dal punto di vista visivo e verbale per la memoria semantica (foto: archivio Getty Images)
2' di lettura

È quanto emerge da una ricerca dell’Università di Manchester che ha esaminato 41 pazienti ai quali era stata asportata una parte del tessuto cerebrale

L'incapacità di ricordare i nomi sarebbe da imputare all'area sinistra del cervello, quella cioè adibita all'espressione verbale della cosiddetta "memoria semantica". È quanto emerge da un nuovo studio condotto da un gruppo di ricercatori dell'Università di Manchester e pubblicato sulla rivista "Cerebral Cortex".

Lo studio

I ricercatori hanno esaminato 41 pazienti ai quali, per una epilessia di lunga data, era stata asportata una parte del cervello. In seguito all'intervento chirurgico, queste persone hanno visto ridursi le crisi epilettiche e sono potute tornare a svolgere alcune delle loro attività quotidiane come andare a lavoro o guidare. A questi partecipanti sono state mostrate foto di personaggi famosi, tra cui Brad Pitt o la Regina Elisabetta. In una prima fase dei test, è stato chiesto loro di associare il nome all'immagine, mentre nella seconda, di decifrare le emozioni delle persone in foto. Metà dei pazienti che hanno partecipato allo studio era stata operata al lato sinistro del cervello, nel lobo temporale anteriore, e metà nella corrispondente area del lato destro. I risultati dell'esperimento sono quindi stati confrontati con quelli di altre 20 persone che non avevano subito alcun intervento.

Le funzioni delle aree del cervello

Secondo quanto emerso dai test, il ricordo e la capacità di associare i volti delle celebrità ai loro nomi sarebbero stati maggiormente inficiati nei pazienti che avevano subito un'operazione chirurgica sul lato sinistro del cervello, mentre l'altro gruppo che aveva subito un'asportazione del tessuto cerebrale sul lato destro mostrava maggiori difficoltà nel riconoscimento "visivo" dei volti. Come spiega Grace Rice, una delle autrici, la ricerca ha mostrato per la prima volta che, "almeno per quanto riguarda la memoria semantica, entrambe le aree del cervello, sia quella sinistra che quella destra, svolgerebbero un ruolo importante dal punto di vista visivo e verbale".

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"