Addio a Bruce McCandless, primo uomo a fluttuare libero nello spazio

3' di lettura

L'astronauta della Nasa aveva 80 anni. Celebre la foto del 1984 che lo ritrae senza cavi, con la Terra sullo sfondo. Nel corso della sua carriera ha partecipato anche alla missione Apollo 11, che portò Aldrin e Armstrong sulla Luna, e al lancio del telescopio Hubble

È morto in California all'età di 80 anni Bruce McCandless, l’astronauta noto per essere stato il primo uomo a fluttuare liberamente nello spazio senza alcun cavo di collegamento a un veicolo spaziale. La foto che lo ritraeva nell’oscurità, con la Terra sullo sfondo e con il pesante zaino Moonwalker sulle spalle, è diventata una delle immagini più suggestive dell’esperienza dell'uomo nello spazio.

La sua morte è stata annunciata dalla Nasa con un tweet: “Siamo dispiaciuti per la perdita dell'astronauta Bruce McCandless, meglio conosciuto per essere stato il primo uomo a fluttuare libero nello spazio...".

L’astronauta partecipò anche alla celebre missione dell’Apollo 11, lo sbarco di Neil Armstrong e Buzz Aldrin sulla Luna. "La foto iconica di Bruce che fluttua senza gravità nello spazio ha ispirato generazioni di americani, dando prova che non c'è limite alle potenzialità dell'essere umano", ha dichiarato il senatore John McCain, che proprio insieme McCandless frequentò l'Accademia Navale.

Dall'Apollo 11 al lancio di Hubble

Ex aviatore della marina americana, Bruce McCandless viene selezionato dalla Nasa nel 1966. Il suo primo ruolo importante è quello di capsule communicator - la persona che gestisce i contatti tra gli astronauti e il centro di controllo della Nasa a Houston - nella missione Apollo 11, durante lo sbarco sulla Luna di Buzz Aldrin e Neil Armstrong. Nel 1973, McCandless è pilota di riserva per la prima missione Skylab con equipaggio, che lancia in orbita la stazione spaziale statunitense omonima. Ma è nel 1984 che diventa una vera e propria celebrità, grazie alla foto iconica che lo ritrae completamente libero di fluttuare nello spazio. È stato il primo uomo a effettuare una passeggiata spaziale senza alcun collegamento a una navicella. La manovra riuscì grazie a una Manned Maneuvering Unit, un sistema di propulsione ora in disuso che per permettere spostamenti nello spazio utilizzava un getto di azoto gassoso. McCandless nel 1990 prende poi parte all'equipaggio della navetta che porta in orbita il telescopio spaziale Hubble.

Leggi tutto
Prossimo articolo

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Schermata Home"

Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

Clicca l'icona e seleziona

"Aggiungi a Home"