Giornata mondiale del diabete: sintomi e trattamenti della malattia

In Italia il diabete di tipo 2 colpisce quasi 4 milioni di persone (foto: archivio Getty Images)
4' di lettura

Nel mondo si stima che le persone affette da questa patologia siano circa 422 milioni, di cui quasi 4 milioni solo in Italia. Dieta sana e attività fisica possono contribuire a prevenirla

Il 14 novembre si celebra in tutto il mondo la Giornata mondiale del diabete. Istituita nel 1991 dall'International Diabetes Federation e dall'Organizzazione mondiale della sanità, il giorno della ricorrenza è stato ufficializzato nel 2007 con una risoluzione dell'Assemblea generale dell'Onu. Il tema dell'edizione 2018 è "Famiglia e diabete". Per l'occasione, diverse le iniziative in Italia dal 5 al 18 novembre.

Diabete: i numeri in Italia e nel mondo

Il diabete è un disturbo cronico che provoca elevati livelli di zucchero nel sangue a causa di una disfunzione nella produzione di insulina, l'ormone prodotto dal pancreas che stimola l'assunzione del glucosio nelle cellule muscolari e adipose. Esistono diverse tipologie della malattia: il diabete di tipo 1, la forma più grave, nel quale il corpo non produce insulina; il diabete di tipo 2, in cui, invece, non ne produce in quantità sufficienti a controllare i livelli di glucosio nell'organismo e, infine, il diabete gestazionale, che colpisce le donne incinta. Nel mondo, secondo le stime dell'Oms, sono 422 milioni circa le persone affette da questa patologia. Il diabete di tipo 1 si manifesta prevalentemente in età giovanile: in Italia i casi sono 25 mila su un totale globale di circa 240mila. Sono, invece, quasi 4 milioni le persone affette dal diabete di tipo 2 nel nostro Paese. Il diabete gestazionale, invece, viene diagnosticato in gravidanza e, generalmente, regredisce dopo il parto, anche se - come riporta l'ISS - può ripresentarsi in mancanza di prevenzione sotto forma di diabete di tipo 2.

Sintomi e trattamenti

I sintomi più frequenti associati al diabete sono l'urinazione frequente, la perdita o l'aumento di peso sospetti, difficoltà nella cicatrizzazione delle ferite, sensazione di fame e sete più intense del normale e disfunzione erettile. I trattamenti variano a seconda della tipologia. Per la forma di tipo 1, l'unico trattamento possibile è la somministrazione di insulina, in quanto l'organismo non è in grado di produrla. Per il diabete di tipo 2, invece, si interviene attraverso una dieta sana e bilanciata e, dove questo trattamento non fosse efficace, si può curare con l'insulina. In generale, la prevenzione attraverso un'alimentazione corretta e stili di vita sani è fondamentale. Ad esempio, un indice di massa corporea elevato è associato ad un aumento del rischio del diabete di tipo 2. I livelli di glucosio nel sangue, poi, possono essere controllati, scrive l'Oms, attraverso una combinazione di dieta e attività fisica. La prevenzione, inoltre, passa da un monitoraggio costante della salute dell'organismo. Problemi al sistema cardiovascolare, danni agli occhi, ai reni e ai piedi  sono, infatti, tutti indicatori di rischio della patologia, trattabili se individuati per tempo.

Le iniziative

Il tema della Giornata mondiale del diabete 2018 indicato dall'International Diabetes Federation è "Famiglia e diabete". L'obiettivo, in questo senso, è quindi aumentare la consapevolezza sull'impatto che questa patologia può avere sulle famiglie, sostenendo le persone colpite e promuovendo il ruolo dei nuclei familiari nella gestione, cura e prevenzione del diabete. In Italia, per due settimane, dal 5 al 18 novembre, gli ambulatori di diabetologia pediatrica saranno a disposizione gratuitamente per le famiglie di bambini che abbiano avuto una iperglicemia occasionale e per quelle di bambini normopeso con grande familiarità per diabete di tipo 1 e 2. La Società italiana di diabetologia (Sid) ha organizzato, inoltre, un concorso fotografico su Instagram, oltre che per sensibilizzare la popolazione, anche per coinvolgere le nuove generazioni attraverso una delle piattaforme pià utilizzate da loro.

Leggi tutto
Prossimo articolo

SCELTI PER TE

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Schermata Home"

    Aggiungi Sky TG24 al tuo Homescreen

    Clicca l'icona e seleziona

    "Aggiungi a Home"