Inquinamento incendi, i possibili effetti negativi su salute bimbi

Salute e Benessere
©Ansa

“L’esposizione agli inquinanti rilasciati durante gli incendi è stata correlata a numerosi esiti negativi per la salute nei bambini, che hanno corpi e organi più piccoli rispetto agli adulti, tra cui asma e ridotta funzionalità polmonare, nonché disturbo da deficit di attenzione e iperattività, autismo”, hanno commentato i ricercatori dell’Università della California, da dove arriva il nuovo studio

ascolta articolo

Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato

 

Arriva dall’UC Davis, l’Università della California, il nuovo studio sui rischi negativi che l’esposizione all’inquinamento atmosferico ha sui bambini. La ricerca, pubblicata sulla rivista New Directions for Child and Adolescent Research, evidenzia come i disastri legati ai cambiamenti climatici hanno una correlazione sulla nostra salute. Dopo aver esaminato i campioni di sangue di oltre 100 bambini di età compresa tra i 9 e i 10 anni nell’area di Sacramento (California), i ricercatori hanno esaminato gli effetti delle polveri sottili presenti nell’aria sui soggetti sotto campionatura. E i risultati non sono per nulla positivi.

Possibili problematiche al cuore

approfondimento

Unicef: Paesi ricchi stanno creando condizioni nocive per i bambini

Analizzando i dati giornalieri e mensili sul PM2.5 - il particolato fine, che può penetrare nei polmoni e passare nel flusso sanguigno -, e mettendoli a confronto, i ricercatori hanno scoperto che circa 27 bambini presentavano marcatori d’infiammazione nel sangue elevati quando nei loro quartieri venivano registrati livelli elevati di particolato fine. Ciò che risaltava dalla ricerca era non solo la minore regolazione del sistema nervoso autonomo, che influisce sulla forza con cui il cuore pompa il sangue e sulla velocità del battito cardiaco, ma anche la presenza dell'interleuchina 6, proteina di segnalazione coinvolta nella risposta infiammatoria. Gli alti valori registrati, sballati, erano pari a quelli che potevano essere registrati durante un incendio nelle vicinanze.

Il cambiamento climatico come priorità

“L’esposizione agli inquinanti rilasciati durante gli incendi è stata correlata a numerosi esiti negativi per la salute nei bambini, che hanno corpi e organi più piccoli rispetto agli adulti, tra cui asma e ridotta funzionalità polmonare, nonché disturbo da deficit di attenzione e iperattività, autismo”, hanno commentato i ricercatori, che hanno evidenziato l’importanza della ricerca. I problemi possono presentarsi anche con conseguenze sul cuore: una compromissione del sistema da piccoli, può portare a gravi conseguenze in età adulta, è risaputo. Alla luce di queste ricerche, è necessario calzare l’attenzione sugli effetti del cambiamento climatico, non solo in merito all’ambiente che ci circonda, ma anche rispetto la nostra salute.

Salute e benessere: Più letti